Home News Quando il cane anziano non è più solo

Quando il cane anziano non è più solo

CONDIVIDI

cane vecchio

Grazie alla rete scopriamo un universo di solidarietà e d’amore nei riguardi dei nostri amati 4zampe, attraverso esempi di persone che non temono sacrifici. E’ il caso di alcuni individui che aiutano sopratutto esemplari anziani o malati ospitati nei canili o rifugi e che hanno ben poche probabilità di essere adottati. Tra questi vi è una giovane ragazza di 24 anni (clicca qui) diventata famosa per le sua azioni generose oppure la storia di due signore che hanno deciso di aprire un ospizio per cani anziani indesiderati (clicca qui). Sembra assurdo pensare che dopo una vita condivisa con il proprio cane, molte persone li abbandonano perché non hanno tempo da dedicare al loro animale. Purtroppo si tratta di situazioni comuni, come il caso che si è verificato recentemente a Vigonovo e venuto alla ribalta mediatica grazie ad un blitz del gruppo 100% Animalisti che hanno voluto vendicare un povero labrador di 10 anni, cieco, sordo e con problemi di artrosi, abbandonato dal proprietario a ridosso del Natale (clicca qui).

Sono casi che ci portano ad interrogarsi su chi sia la bestia. Fortunatamente, ci sono persone che non ci pensano e preferiscono agire, aiutando quei pelosi che rischiano di finire la loro vita senza amore, dietro le sbarre di un rifugio. Thedodo, riporta la storia di una giovane ragazza di nome Lisa Letson che ha creato un rifugio per salvare cani anziani e disabili, il True & Faithful Pet Rescue Mission.

La Letson aiuta questi piccoli esemplari ad uscire dai canili per vivere gli ultimi giorni circondati da affetto e cure necessarie. Casi strazianti, come la storia di Lester, un cane di razza Akita Anu di 9 anni, salvato da Lisa e deceduto dopo 2 giorni: “Alla fine non è morto da solo”, ha commentato la donna.

Un modo per ridare dignità a questi esseri che dipendono totalmente dall’uomo. Dopo Lester, nella vita di Lisa è arrivata Lilly, un anziana cagnolina di 16 anni di razza Papillon che è stata portata al canile dopo che alcuni volontari l’hanno recuperata dalle strade di Miami in pessime condizioni. Purtroppo per un cane in quello stato vi erano poche possibilità e non vi era altra via che l’eutanasia.

Non appena Lisa ha visto l’annuncio di Lilly ha immediatamente contattato il canile municipale per prendere quella vecchiotta. A distanza di 17 giorni, Lilly è già migliorata e molte escrescenze sono scomparse.

Lisa sottolinea che è una cagnolina affettuosa e piena d’amore:”Vorrei che fosse adottata. I cani anziani regalano emozioni uniche”.