Home Cavalli Razze di cavalli più docili e tranquilli: ideali per principianti

Razze di cavalli più docili e tranquilli: ideali per principianti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:39
CONDIVIDI

Alcuni cavalli sono più docili e tranquilli adatti per le passeggiate e principianti

[email protected]

Nella scelta di un cavallo bisogna considerare molti elementi. Non solo il livello del cavaliere esperto/principiante ma anche il contesto e l’ambiente in cui l’animale dovrà stare e infine la disciplina agonistica che s’intende praticare o se il cavallo sarà semplicemente accudito in un paddock o in un terreno privato.

Ogni cavallo ha una sua personalità. Il carattere del cavallo varia in base a diversi criteri che siano l’età del cavallo, il sesso maschio/femmina o castone e la razza. A questo si aggiunge un elemento da non sottovalutare che riguarda il temperamento del cavallo. Ovvero, nella suddivisione delle razze equine è possibile raggrupparle in diverse categorie che vengono chiamate cavallo a sangue freddo, a sangue caldo o ardente.

–> Temperamento del cavallo: a sangue freddo, sangue caldo o ardente

Selezione delle razze

Vi è una predisposizione caratteriale. Per cui quando s’intende praticare una determinata disciplina è importante valutare il temperamento del cavallo. Le razze equine nel corso dei secoli sono state selezionate in base all’impiego e alla loro utilità: traino, sella, corsa.

–> Razze equine: come distinguerle, morfologia e manto

La selezione delle razze più recente si è indirizzata nel creare razze sempre più agili adatte agli sport per cui molte razze da traino sono state migliorate e alleggerite nella loro morfologia per essere adattate agli sport.

E’ così possibile delineare degli elenchi di razze per ogni attività passeggiata, trekking, salto a ostacoli, dressage, corsa, trotto o tipo di monta western/inglese.

–> Le diverse discipline dell’equitazione: lo sport a cavallo

Razze cavalli docili

Considerando che un cavallo entra nella maturità dopo gli 8 anni, l’età è in parte fondamentale per il carattere dell’animale. Tuttavia alcune razze, soprattutto da lavoro, sono rinomate per il temperamento tranquillo, docile e socievole nei riguardi dell’uomo.

Cavalli medio alti

Quarter Horse

Quarter [email protected]

Una razza che deriva da vari incroci, cavalli autoctoni e introdotti dai conquistatori spagnoli. La selezione proseguì fino al 1940 quando fu registrata la razza e creata l’American Quarter Horse Association (AQHA) con lo scopo di “raccogliere, registrare, e preservare i Quarter Horse”.

L’altezza al garrese spazia tra i 150 – 165 cm. Adatto a diverse discipline, è un cavallo resistenze e molto agile.

Haflinger o Avelignese

L’Haflinger deriva da Hafling (Avelengo), località dell’altopiano del Salto, sopra a Merano, in Provincia di Bolzano, in Alto Adige. Viene segnalato fin dal medioevo. Deriverebbe dai cavalli che l’imperatore Ludovico IV fece portare in Alto Adige dal regno dei Borgognoni per donarli al figlio Ludovico, Margravio del Brandeburgo, in occasione delle sue nozze con Margherita Maultasch del Tirolo (1342). Altre fonti fanno risalire la razza ai cavalli che Ludovico IV di Baviera abbandonò nel suo ritorno in Austria. Infine, un’altra ipotesi potrebbe essere che l’halfinger derivi dai cavalli abbandonati dagli Ostrogoti. La razza è stata fondata nel 1874, anno in cui nacque in Val Venosta il capostipite “Folie 249”. Si tratta del cavallo più diffuso in Italia e noto in tutto il mondo. Ideale per i giovani cavalieri e per lo sport, avendo un buon carattere ed essendo un cavallo robusto viene usato in diverse discipline. Ideale per il turismo equestre. Un cavallo dal carattere tranquillo e obbediente che si adatta a tutti i terreni e percorsi. Il mantello è sauro nelle sue varie gradazioni. L’altezza media al garrese tra 146-147cm.

Appaloosa

Appaloosa @Istockphoto

Resistente e duttile, l’appaloosa è stato allevato e selezionato dai pellirossa. Ha un carattere docile e fedele e un’altezza che non supera i 162 cm.Resistente e duttile, l’appaloosa è stato allevato e selezionato dai pellirossa. Ha un carattere docile e fedele e un’altezza che non supera i 162 cm.

Palomino

Cavallo Palomino

Una razza di origine Americana che si contraddistingue per il suo mantello lucente “Dorato-Palomino”. Cavallo da sella, ottimo anche nel salto, dal carattere docile e tranquillo. Si ritiene che la razza sia antica e che fosse cavalcata dagli antichi imperatori cinesi. Nella Mitologia, Achille cavalcava cavalcava Balios e Xantos, due cavalli “gialli e dorati, più veloci dei venti di tempesta”. Furono poi introdotti nel nel Nuovo Mondo da Colombo e da Cortez. L’altezza al garrese tra 142-153 cm.

Paint Horse

Il Pinto fu allevato dai pellerossa e fu poi incrociato con i cavalli di origine spagnola e successivamente con il quarter horse. L’altezza varia dai 135 ai 160 cm. Un cavallo intelligente e affidabile.

Frisone

L’unica razza esclusivamente nera o morello è il cavallo Frisone. Una razza da sella, originaria dei Paesi Bassi. Il suo manto è sempre nero, tanto che viene soprannominato “la perla nera”.Una razza antichissima, utilizzata nel medioevo come cavallo da guerra.  Segui una selezione tra razze potenti e pesanti con cavalli andalusi e arabi. Robusto e infaticabile ha un’indole docile, affettuosa e volenterosa. L’altezza al garrese è compresa tra i 153 e 166 cm e il peso varia tra i 450 e i 600 kg.

Cavalli alti

Per chi ama il brivido dell’altezza, alcuni cavalli alti si rivelano molto docili e adatti per chi si approccia al mondo dell’equitazione.

Clydesdale

Clydesdale

Anche il Clydesdale è una razza originaria della Gran Bretagna (Scozia, Lanarkshire) che risale al 1600. Deriva da incroci tra stalloni fiamminghi e frisoni. Appartiene al tipo brachimorfo ed è usato per il tiro pesante e lento. Un cavallo robusto, tranquillo e socievole. La sua altezza varia tra i 163 e 173 cm.

Shire

Shire

Tra i cavalli più alti, sicuramente si posiziona lo Shire. Una razza di cavallo inglese da tiro pesante, originario dello Shire. La razza trova le sue origini nel Great Horse, cavallo medievale che veniva impiegato nei tornei. La razza è poco diffusa oggigiorno. Appartiene al tipo brachimorfo ed è un cavallo robusto e instancabile, dal carattere docile e generoso viene anche chiamato il “gigante buono”. L’altezza varia dai 165 ai 180 cm.

Olandese

Olandese

Una razza originaria dell’Olandese, recentemente selezionata. Frutto d’incroci tra fattrici Gelder e Groningen, antiche razze olandesi, stalloni purosangue inglesi e razze quali Hannover, Trakehner, Holstein, Oldenburg. Il mantello è sauro, grigio, baio, morello, pezzato. L’altezza al garrese 160 – 170 cm. Un buon carattere, generoso, tranquillo e socievole adatto per il salto e il dressage.

Ti potrebbe interessare–>

C.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.