Home News Regione Abruzzo porta gli studenti allo zoo: insorgono gli animalisti

Regione Abruzzo porta gli studenti allo zoo: insorgono gli animalisti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:26
CONDIVIDI

La Regione Abruzzo, con la proposta del consigliere leghista, porta i ragazzi delle scuole allo zoo: insorgono gli animalisti.

animalisti zoo regione abruzzo
Vincenzo D’Incecco, consigliere leghista che porta i ragazzi allo zoo (Foto Facebook Vincenzo D’Incecco)

Lo zoo è un posto di “dominio”. Dell’uomo sull’animale. A dirlo non è di certo la redazione di Amoreaquattrozampe, ma un dato di fatto e se vogliamo anche filosofico. Chiudere in gabbia degli animali, alcuni tra l’altro molto selvatici, non è sintomo di solidarietà o di spettacolo, ma del volere dominare sul regno animale. Una gabbia, un recinto, una struttura che confina non è di certo un posto adatto per chi dell’istinto ha la sua prima caratteristica essenziale fin dai primi anni di vita.

Alcuni mettono la questione sul piano dello spettacolo, altri sul fatto che alcuni esemplari sono pericolosi. La verità è che dietro lo zoo c’è solo un fattore economico. Un business da tanti soldi che non educa ma invoglia e cerca di deviare l’essere umano su pratiche di dominio sul resto della terra.

Il fatto di oggi si amplia anche a livello istituzionale. Esattamente nella Regione Abruzzo. Il consigliere leghista Vincenzo D’Incecco ha prima presentato una proposta e poi ottenuto il lasciare passare per portare i ragazzi delle scuole abruzzesi a visitare lo zoo.

Ti potrebbe interessare anche: Giornata mondiale contro la crudeltà nei confronti degli animali

I ragazzi delle scuole abruzzesi portati allo zoo direttamente dalla Regione Abruzzo: arriva la veemente protesta degli animalisti

animalisti zoo regione abruzzo
Leone in “gabbia” allo zoo di Pescara (Foto Facebook Vincenzo D’Incecco)

I ragazzi della scuole abruzzesi arrivano allo zoo di Pescara sulla proposta del consigliere leghista della Regione Abruzzo Vincenzo D’Incecco, che si “vanta” di tale iniziativa anche su un post Facebook.

Il tutto è successo nella giornata di ieri, martedì 12 agosto 2020, quando il consigliere leghista si è recato direttamente nella struttura per ritirare i biglietti dello zoo che verranno assegnati a diverse scuole della regione d’Italia.

Ti potrebbe interessare anche: ENPA preoccupata per la sorte degli animali sgomberati dal Foro Italico

Nemmeno il tempo di postare gli scatti della giornata su Facebook, che un’altra pagina del “social blu”, Lega del Cane Pescara, è insorta contro quest’ultimo opponendosi a tale iniziativa, esplicitando che i bambini, allo zoo, non imparano altro che una tecnica di dominio su altre specie. Fatto di disturbo nella futura crescita dei ragazzi stessi

La polemica è appena iniziata e, sicuramente, non cesserà nel breve periodo. Una lotta tra chi crede che lo zoo sia uno spettacolo da mostrare ai bambini e chi, dall’altra parte, lo considera un luogo di “tortura psicologica” ai danni degli animali.

Davide Garritano