Home News Un rifugio per 750 cani. La lotta di Sasha per farlo sopravvivere

Un rifugio per 750 cani. La lotta di Sasha per farlo sopravvivere

CONDIVIDI

Un rifugio per 750 cani. Una storia al di là dell’ordinario che porta il nome di Sasha Pesic, l’uomo che regala una nuova vita a tanti cuccioli per strada

Rifugio per 750 cani (Fonte Pixabay)
Rifugio per 750 cani (Fonte Pixabay)

Una storia che ha dell’incredibile. Una di quelle che lascia senza parole per l’immensa generosità che contiene e che suscita nell’animo umano. L’artefice di tutto ciò è Sasha Pesic l’uomo che ha creato un canile che ospita la bellezza di 750 cani. Un numero che rappresenta l’inizio di una nuova vita per i nostri amici a quattro zampe.

Un rifugio per 750 cani. Da dove è partito tutto…

Rifugio per 750 cani (Fonte Pixabay)
Rifugio per 750 cani (Fonte Pixabay)

Tutto ha inizio nel 2008, quando l’attenzione di Sasha, viene rapita dallo sguardo di quattro cuccioli abbandonati, lungo la strada che percorreva verso casa, a Nis,in Serbia. Da quel momento gli occhi di questo eroe, si sono illuminati e la mente ha cominciato a conferire un senso speciale a quell’incontro.

L’uomo crea un rifugio per animali abbandonati, accogliendo una folla esorbitante di code felici che hanno trovato nella loro nuova casa amore, protezione e soprattutto cure. Si, perché nonostante la quantità sorprendente di animali, tutti i cani sono stati sterilizzati, vaccinati, microchippati, e dotati di un nome degno di ogni loro caratteristica. Il rifugio, nel corso degli anni è riuscito a crescere anche grazie all’intervento di sei volontari e del sostegno delle donazioni effettuate dalle popolazioni di tutto il mondo.

Contro Sasha, gli ostacoli che non lo abbattono 

La gioia dei cani (Fonte Pixabay)
La gioia dei cani (Fonte Pixabay)

Tuttavia, l’iniziativa di Sasha ha incontrato anche dei pesanti ostacoli da parte dei proprietari terrieri, i quali, vedendo l’estensione del canile nei terreni privati in stato di abbandono, vogliono far chiudere la struttura.

La notizia non ha lasciato indifferenti il buon cuore di migliaia di persone le quali, si sono schierate a favore della permanenza del canile, firmando la petizione che ha provocato la sospensione delle denunce, in attesa di trovare valide soluzioni alternative.

I cani necessitano di gioia e affetto, sentimenti che questo rifugio è in grado di offrirgli. Le istituzioni dovrebbero dedicarsi a combattere il randagismo e l’abbandono degli animali“- afferma a chiare lettere Sasha- l’eroe dei cani.

La famiglia di Sasha è aumentata, da 750, i cani ospitati sono arrivati a 1200. La sfida prosegue con maggiore impegno e determinazione.

 

Potrebbero interessarti anche:

B.F.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI