Home News Rimane impigliato nella ringhiera di un ponte

Rimane impigliato nella ringhiera di un ponte

CONDIVIDI

E’ rimasto incastrato nella ringhiera del parapetto di un ponte. Un povero meticcio era appeso con la testa in giù e se non fosse stato per il passaggio di una volante della polizia, probabilmente sarebbe rimasto in quella posizione per ore, forse rischiando di mettere anche in pericolo la propria vita.

Fortunatamente, un agente della polizia della città di Columbus, l’ufficiale Shana Keckley di pattuglia in un quartiere ha visto il povero animale appeso alla ringhiera. Secondo quanto ipotizzato, l’animale avrebbe provato a saltare dall’altra parte del ponte, rimanendo intrappolato in una rete di contenimento, senza potersi liberare. L’agente si è fermato ed è andato a aiutare il cane. Sollevandolo, Keckley è riuscito a tagliare la rete e a mettere in sicurezza il cane.

“Valeva la pena rischiare perché i cani sono membri della famiglia. Mai lasciare un animale impotente, farei l’impossibile per salvarlo”, ha commentato Keckley. A distanza di qualche ora è stato anche individuato il proprietario del cane, al quale l’animale è stato riconsegnato sano e salvo.

Cani pericoli delle ringhiera

Questa vicenda ci ricorda quanto sia importante prestare attenzione ai nostri adorabili compagni a 4zampe. Come dei bambini, i cani sono curiosi e tendono ad esplorare ciò che li circonda. Purtroppo, capita che tendono ad esporsi a numerosi pericoli. Ecco perché si rivela necessario prevenire determinate situazioni. Ad esempio ci sono casi di cani che terrorizzati si sono lanciati dal balcone. Eppure, c’è chi non solo non presta attenzione a queste possibilità drammatiche ma indifferente alla sicurezza del proprio animale parte addirittura in vacanza lasciando il proprio cani in balia dei pericoli. Nel mese di agosto, sono rimbalzati numerosi casi di cani lasciati in balcone dai proprietari partiti in vacanza. Fatti che hanno portato addirittura diversi utenti a pensare che si trattasse di una moda diffusa nell’estate 2017 quella di lasciare i cani sul balcone. Storie spesso finite in modo tragico come a Terni dove un cane è morto di fame e di sete mentre la padrona era in vacanza oppure un altro esemplare, per disperazione si è lanciato dal balcone.  L’animale era in così pessime condizioni che gli esperti hanno concordato sul fatto che era vittima di maltrattamenti costanti.
C.D.