Home News Sacrifica la sua vita per proteggere la padrona da un cobra velenoso

Sacrifica la sua vita per proteggere la padrona da un cobra velenoso

CONDIVIDI

Un piccolo yorkshire ha mostrato tutto il suo grande coraggio e la sua nobiltà d’animo nel difendere la proprietaria di nome Mariska, dall’attacco di un serpente. Un dramma che si è consumato alle porte di Pretoria in Sudafrica, riportato dai media di tutto il mondo che raccontano le gesta di questo piccolo grande eroe.

Il cagnolino di nome Spike era in giardino con la proprietaria, una ragazza di 18 anni, quando si è accorto che ai suoi piedi vi era un cobra, estremamente velenoso. Avvertendo il pericolo, Spike interviene prontamente e si scaraventa sulla serpe. Il piccolo yorkshire di 10 anni ha attaccato il cobra, provocando una battaglia all’ultimo sangue durante la quale Spike purtroppo è stato morso. Il veleno ha avuto un effetto rapido e non ha dato scampo a Spike che è deceduto dopo neanche una mezzora.

“Sarebbe morta se non fosse stato per Spike che ha attaccato il cobra. Ha visto il serpente ai piedi di mia figlia ed è saltato sul rettile per attaccarlo”, ha raccontato la madre di Mariska al mirror.co.uk. Purtroppo non si tratta del primo caso. Infatti, Louise ha poi spiegato che un altro suo cane due anni prima era stato morso da un cobra e morì nell’arco di poche ore.

La perdita di Spike ha sconvolto la famiglia: “Mia figlia è devastata. Ha adottato Spike quando aveva un anno, trovandolo per strada. E’ cresciuta insieme a lui”, prosegue la proprietaria del cane.

In questo periodo in Sudafrica i serpenti sono in letargo. Probabilmente, riferisce la padrona di Spike, i vicini di casa, sistemando il giardino, hanno rimosso una tana e risvegliato il cobra che, andando alla ricerca di un altro rifugio, è stato intercettato dal piccolo Spike.

Secondo le indiscrezioni, in giardino vi erano anche gli altri esemplari della famiglia che si sono messi a guaire quando si sono resi conto che il piccolo Spike era morto. Il fedele e devoto yorkshire ha avuto un funerale degno di un guerriero. Una piccola tomba in giardino al fianco degli altri piccoli membri. Per settimane, la giovane padrona era sconvolta e non riusciva a smettere di piangere.