Home News Salvata Tartaruga marina con una lenza attaccata alla pinna

Salvata Tartaruga marina con una lenza attaccata alla pinna

CONDIVIDI

Le tartarughe marine Caretta Caretta ovvero la tartaruga comune è una specie continuamente minacciata dall’ uomo.

Tartaruga Marina

Il turismo la pesca e l’inquinamento sono i maggiori fattori di disturbo e di pericolo per le tartarughe che all’inizio della loro vita vivono vicino alla superfice in mare aperto per poi  avvicinarsi a fondali più bassi nell’età più adulta.

Si stima che oltre 150 mila tartarughe marine finiscano impigliate nelle attrezzature utilizzate per la pesca e che oltre 40 mila non sopravvivano all’esperienza.

potrebbe interessarti anche—>Animali video ; La tartaruga più fortunata del mondo, sopravvive a degli elefanti in marcia

Ogni tartaruga che viene salvata viene registrata  con una etichetta identificativa che permette di capire di  il sesso il nome dell’animale la sua storia.

Ed è proprio quello che è successo il 7 giugno 2019 quando a largo di Filicudi (Messina) è stata rinvenuta dall’equipe della biologa romana Monica Blasi una tartaruga caretta caretta con una targhetta identificativa dal quale sono riusciti a capire il nome della tartaruga ovvero Crow e la sua storia.

Tartaruga marina

Sembra infatti che poco più di 3 anni fa la tartaruga di nome Crow era stata salvata a Pescara dopo che era finita in una rete da pesca.

potrebbe interessarti anche—>Tartaruga Caretta ingerisce plastica: strage silenziosa nel Mediterraneo

La biologa Monica Blasi a quanto riferito da Ansa.it avrebbe riferito:

“E’ stata avvistata in difficoltà e per lei è stata una fortuna, altrimenti non ce l’avrebbe fatta era sfinita.”

“è stato possibile ricostruire la sua storia attraverso il tag, che associa ad ogni animale un codice univoco e consente a chiunque lo trovi di risalire al suo rilascio.”

Tartaruga Marina

“Con questi sistemi di marcatura gli operatori possono scambiare informazioni con chi lo ha recuperato e curato in precedenza e raccogliere così preziosi dati per il trattamento degli animali.”

“La tartaruga è stata trasferita nel Centro di primo soccorso per Tartarughe marine di Filicudi per essere sottoposta ad indagini radiologiche. Un’avventura in mare a lieto fine”

La storia di Crow  è stata ricostruita grazie all’intervento di Vincenzo Ulivieri, un biologo del Centro di recupero cetacei di Pescara che ha dichiarato :””Eventi come questo sottolineano l’importanza della collaborazione fra i Centri di Recupero e, soprattutto, quanto ancora i nostri mari siano ricchi di pericoli per questi animali”.

L.L.

potrebbe interessarti anche—>Disabile in vacanza alle Maldive salva tartarughe intrappolate nelle reti

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI