Home News Salvato da canile-lager, quattrozampe diventa paggetto al matrimonio

Salvato da canile-lager, quattrozampe diventa paggetto al matrimonio

CONDIVIDI

Quando un evento porta un cane od un qualsiasi animale a rinascere dopo essere stato tratto da una condizione di difficoltà ci sentiamo tutti più bene. Ed è questo il caso del cane White, un magnifico Pointer meticcio di 6 anni che dopo un passato di solitudine è finito con il diventare il paggetto in una cerimonia di nozze.

La sua storia è particolare, anche se tipica di molti altri quattrozampe purtroppo: White infatti è stato tratto in salvo da un canile-lager, dopo aver subito maltrattamenti ed angherie ingiustificate per molto tempo. Questo bellissimo cane era stato trovato dalla sua padrona Diana Barilletti ad Avezzano, mentre vagava da solo e senza meta nell’area di una stazione di servizio nei dintorni del comune abruzzese, e si è scoperto poi tutto quello che aveva dovuto subire.

La donna ha deciso al tempo perciò di prenderlo in cura con se, assieme al compagno Patricio Ciampani: ed i due si sono sposati venerdì scorso ad Olgiate Comasco, in provincia di Como, tenendo anche stavolta accanto a loro White e non solo: ad accompagnare quest’ultimo nel ruolo di paggetto che ha portato le fedi nuziali sul tradizionale cuscinetto c’è stato anche Zeus, 8 anni ed altro cane appartenente alla coppia che ha formalizzato la loro unione in municipio attraverso il rito civile. Anche Zeus era stato recuperato da un canile e salvato da un destino di solitudine.

E pensare che in un’altra circostanza un matrimonio era stato negato proprio a causa di un cane, e di un parroco che evidentemente aveva deciso di non far suoi gli insegnamenti di San Francesco e Sant’Antonio Abate.