Home News San Donà, quattro rari esemplari di falchi detenuti illegalmente

San Donà, quattro rari esemplari di falchi detenuti illegalmente

CONDIVIDI

falco gheppio
E’ finita la detenzione forzata per quattro rari esemplari di rapace a San Donà di Piave. I volatili, nella fattispecie un Falco Pellegrino, uno di Lodolaio e due di Gheppio, sono stati sequestrati dal Corpo Forestale dello Stato del Comando di Vicenza e sottratti ad un allevatore che li teneva illegalmente in casa.

L’operazione è stata resa possibile anche grazie al contributo della Polizia di Venezia contro il commercio clandestino di specie protette, come nel caso dei falchi che fanno parte della lista inclusa dalla Convenzione di Washington a tutela di flora e fauna in via di estinzione.

Gli animali non avevano l’anello di riconoscimento ed inoltre l’allevatore non possedeva la documentazione che ne attestasse la legittimità del possesso. Adesso i quattro rapaci sono passati in cura ad una apposita struttura che presto li rimetterà in libertà; dopo averne accertato le condizioni sanitarie, gli animali resteranno ospiti per un pò di tempo e poi potranno tornare al loro habitat naturale.