Home News Servizi veterinari gratuiti per famiglie a basso reddito attivi nel Comune di...

Servizi veterinari gratuiti per famiglie a basso reddito attivi nel Comune di Roma

CONDIVIDI

vet cane2

Le spese veterinarie incidono sul bilancio famigliare che in un periodo di gravi disagi economici risparmia sulla prevenzione e le cure, fino ad arrivare ad abbandonare il proprio animale, perché impossibilitati a mantenerlo. Oltre al servizio Asl veterinario che offre la possibilità di ridurre i costi veterinari, è stata presentata una proposta di legge alla Camera affinché tutti i Comuni in Italia, sul modello di Roma, offra un servizio di prestazioni veterinarie gratuite per cani e gatti di proprietari e famiglie a basso reddito, titolari di pensione sociale, cittadini non vedenti e associazioni non-profit.

Il servizio attivo a Roma fino ad esaurimento fondi, mira a prevenire il randagismo ma anche ad aiutare le famiglie italiane in difficoltà ed è stato fortunatamente mantenuto dal neo Sindaco 5stelle Virginia Raggi.

Sulla pagina del Comune di Roma, viene spiegato che le prestazioni saranno erogate in regime di “tariffa certificata” ed è richiesta la registrazione dell’animale presso l’anagrafe canina e felina.

Coloro che possono presentare richiesta con apposita documentazione sono:

• Appartenenti a famiglie con reddito certificato con modulo fiscale ISEE non superiore a 15.000 Euro;
• titolari di pensione sociale;
• cittadini non vedenti con cane conduttore;
• associazioni “no-profit” impegnate in progetti di “per care” certificati presso ospedali, centri recupero, case famiglia protette.

Mentre tra le prestazioni erogabili viene indicato la sterilizzazione, asportazione tumori mammari e testicolare, ricovero per gli interventi previsti, vaccinazione epta-valente del cane, vaccinazione trivalente del gatto, sverminazione dei cuccioli, analisi di laboratorio con 8 parametri previsti,  prestazioni in urgenza, di “piccola chirurgia” quali ad esempio estrazione di un corpo estraneo da occhio, naso, orecchie ed eutanasia pietosa, compreso l’incenerimento.

Per maggiori informazioni clicca Contributi per prevenire e contrastare il randagismo