Home News Sesso con cane, arrestato un uomo: aveva rapporti con l’animale del coinquilino

Sesso con cane, arrestato un uomo: aveva rapporti con l’animale del coinquilino

CONDIVIDI
sesso con cane
Sesso con cane, ancora un altro episodio

Faceva sesso con cane del suo coninquilino: sono scattate le manette per un uomo, incastrato anche da un video.

La polizia di Miami ha reso di dominio pubblico uno scioccante caso di sesso con cane. La vittima è un cucciolo, sottoposto a sevizie ed abusi da parte di un 48enne, allo scopo di trarne piacere fisico. L’animale appartiene al coinquilino dell’imputato. Quest’ultimo si chiama Roberson Lubin ed è stato arrestato con l’accusa di attività sessuali illegali con animali. Ma il diretto interessato nega con forza ogni addebito, nonostante pare che ci sia un video che dimostrerebbe in maniera inequivocabile la sua colpevolezza.

Per ora Lubin si trova a piede libero ma gli è stato intimato da un giudice di stare lontano dall’animaletto in questione e dal suo proprietario. Il cane è un meticcio di soli 7 mesi chiamato Mickey. Al momento non si dovrebbero avere altre udienze in tribunale. Questo caso di sesso con cane è solo l’ultimo di una lunga scia di episodi simili capitati nel mondo. Ed anche in Italia non mancano precedenti. A quanto pare quella della zooerastia o zoofilia rappresenta una pratica messa in atto da più persone di quanto si pensi. Di tutte le età e di tutti i generi. Le vittime sono cani, cavalli, ma anche mucche, galline e non solo.

Sesso con cane, tanti precedenti anche in Italia

Per quanto riguarda l’estero, tra i precedenti più recenti annoveriamo l’episodio di un avvocato scoperto a fare sesso con il suo cane di famiglia. Tutto è capitato tra gennaio e febbraio scorsi. Ad accorgersi del fatto era stato un vicino di casa, decisamente allarmato dai mobili che scricchiolavano e soprattutto dai guaiti e dai lamenti dell’animale. Tutto è quindi venuto alla luce in maniera decisamente sorprendente. Lo stesso era capitato con una donna scozzese di 39 anni, la quale, nonostante del materiale visivo a suo carico, ha negato tutto.

Ma anche in Italia ci sono stati dei casi controversi. Come quello della ‘villa dei vip’ nell’Aretino, nella quale avvenivano di frequente degli incontri per fare sesso di gruppo, anche con degli alani. O come quello di una professionista milanese che adescava i passanti con cani al seguito, offrendo loro dei soldi per poter avere dei rapporti sessuali con i loro animali. Fino all’episodio risalente a due anni fa di una 28enne di Torre Annunziata che aveva tentato di fare sesso con il suo dalmata. Purtroppo però la cosa le ha provocato delle lacerazioni addominali che l’hanno costretta ad essere ricoverata in ospedale ed a confessare tutto.

A.P.