Home News Siberian Husky maltrattato e abbandonato dal suo proprietario: la vicenda

Siberian Husky maltrattato e abbandonato dal suo proprietario: la vicenda

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:24
CONDIVIDI

Un cane di razza Siberian Husky è stato vittima di maltrattamenti e abbandono. Denunciato ai carabinieri il proprietario.

Siberian Husky maltrattato e abbandonato dal suo proprietario (foto Facebook)
Siberian Husky maltrattato e abbandonato dal suo proprietario (foto Facebook)

Oggi vi racconteremo l’ennesima storia che tratta di maltrattamenti sugli animali. L’uomo ogni giorno si rende protagonista di azioni ignobili rivolte verso il suo migliore amico: il cane.

Queste azioni, di maltrattamento e abbandono di animali domestici, andrebbero severamente punite e non solo con delle multe, bensì con punizioni più drastiche.

Detto questo, vi parleremo di questa storia che ha visto soffrire il nostro amico a quattro zampe, vittima di un proprietario che è stato incapace di rispettarlo e amarlo.

Potrebbe interessarti anche: Alimenti umani più pericolosi per un cane: cibo umano velenoso per Fido

Siberian Husky maltrattato e abbandonato dal suo proprietario: la vicenda

Siberian Husky maltrattato e abbandonato dal suo proprietario (foto Facebook)
Siberian Husky maltrattato e abbandonato dal suo proprietario (foto Facebook)

La vicenda ha come protagonista un cucciolo di Siberian husky, vittima di maltrattamento e abbandono. Il suo proprietario, un venticinquenne incensurato è stato denunciato ai carabinieri di Francofonte, nel Siracusano.

Le forze dell’ordine sono riuscite a risalire al proprietario grazie alla segnalazione dell’associazione Oipa, i cui volontari hanno prestato le cure all’animale.

Il cane di razza Siberian husky, privo di microchip, vagava per le strade della città ed oltre al forte stato di deperimento, l’animale presentava una grave dermatite diffusa su tutto il corpo.

Ma non solo. Il nostro dolcissimo amico a quattro zampe presentava sul suo corpicino  diverse ustioni da bruciatura. Dopo il primo intervento dei veterinari, sono stati chiamati in causa i carabinieri per scovare il responsabile.

Immediatamente gli agenti hanno scovato il colpevole. Il 25enne che “fino a quel momento aveva tenuto con sé il cane in modo evidentemente inadeguato senza curarsi del suo benessere e lasciando che si ammalasse tanto gravemente” hanno affermato i carabinieri di Francofonte.

Le indagini dunque proseguono e restano da limare alcuni dettagli di questa vicenda. In che modo l’animale si è procurato le bruciature sul corpo?

Il proprietario del nostro amico a quattro zampe è stato denunciato in stato di libertà all’autorità giudiziaria di Siracusa, che nel frattempo ha disposto il sequestro del cane ed il suo affidamento ai volontari della Oipa.

Grazie all’intervento dei volontari, dei veterinari e dei carabinieri, il cane potrà le cure e l’assistenza necessarie per riprendersi.