Home News Compra online un cucciolo di Siberian Husky: ma è un truffa

Compra online un cucciolo di Siberian Husky: ma è un truffa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:21
CONDIVIDI

Ancora una truffa ai danni di una donna residente in provincia di Reggio-Emilia: quest’ultima raggirata sulla vendita di un cucciolo di Siberian Husky. Il truffatore è un recidivo. 

siberian husky truffa
Un Siberian Husky al centro di una truffa ai danni di una signora in provincia di Reggio-Emilia (Getty Images)

Non si può mai stare tranquilli al giorno d’oggi. Neanche quando spendiamo dei soldi in favore di qualcosa che ci rende felici. Certo è che, su questo punto, dovremmo aprire sempre la solita e consueta parentesi: è mai possibile che per raggiungere un attimo di felicità bisogna sempre spendere il denaro? Non conosciamo più altri modi per essere felici se non quello di comprare qualsiasi cosa?

A maggior ragione se l’acquisto equivale a un cane. È dovere di chi ama i cani, in ogni aspetto possibile, ricordare che molti di loro sono, dentro i canili d’Italia, in attesa di trovare una sistemazione, una casa che gli doni un posto dove dormire e una famiglia pronta dare tutto l’amore di questo mondo. Questo è un aspetto che non smetteremo mai di sottolineare, in tutti i nostri articoli.

E quando si compra un cane, oltretutto online, la truffa può essere davvero dietro l’angolo? Soprattutto se il cane è di “razza”, altro punto sul quale dovremmo aprire una parantesi e capire perché alcuni cani costano migliaia di euro e altri zero centesimi. Domanda da fare non tanto a chi vende, ma a chi compra, che molto spesso si dice amante degli animali e li classifica per razze, per poi spostarsi sugli essere umani. Detto ciò la vicenda di oggi racchiude in sé una truffa a tutti gli effetti, con un pacchetto, comprendente un Siberian Husky, mai arrivato.

Il Siberian Husky non arriva: dopo diverse chiamate la truffa è servita

Siberian Husky maltrattato e abbandonato dal suo proprietario (foto Facebook)
Siberian Husky maltrattato e abbandonato dal suo proprietario (foto Facebook)

Una donna in provincia di Reggio-Emilia è stata letteralmente truffata dopo aver cercato di comperare un Siberian Husky tramite Internet. Il sito ove c’era l’annuncio è Subito, molto conosciuto per le compere low-cost. Ma dietro questi tipi d’acquisti bisogna stare molto attenti, soprattutto se ci sono dei cani di razza nel mezzo. La truffa è davvero dietro l’angolo.

La signora, attraverso un accordo telefonico, ha versato sul conto corrente di un uomo residente a Taranto, ben 350 euro, per poi aspettare, euforica, il suo pacco contente il cane in questione. Col passare dei giorni, però, il pacco non arrivava e le telefonate si succedevano, con l’uomo che tranquillizzava la signora, fino a staccare il cellulare e sparire nel nulla.

La donna, però, non si è fermata alla truffa e si è recata ai carabinieri del posto, denunciando l’accaduto. Quest’ultimi, dopo una serie di indagini, sono risaliti a un uomo con residenza a Taranto. Un 38enne con dei precedenti per il reato di truffa, proprio con la stessa modalità adoperata in questo caso: vendita, falsa, di cani di razza. È stato rintracciato e denunciato per l’ennesima volta. Forse, tutto questo, servirà anche alla signora in questione per farle cambiare idea e prendere un cane, bisognoso d’affetto, direttamente dal canile del suo comune o dai posti limitrofi ad esso.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO ARTICOLO: Fiuggi, truffa di tre donne che usavano gli animali per raggirare i passanti

Davide Garritano