Home News Soldato ritrova il cucciolo che aveva salvato in Siria

Soldato ritrova il cucciolo che aveva salvato in Siria

CONDIVIDI
amore animali
Cane recuperato dal soldato

Ritrova il cucciolo che aveva salvato dalle macerie in Siria

Un soldato dell’Essex, Sean Laidlaw, è stato per ben due volte in missione in Afghanistan ed è poi tornato nelle zone di guerra in Siria, come esperto di smaltimento bombe. In quella occasione, ha salvato un cucciolo di Asian Shepherd durante un’ispezione in una scuola dove il cucciolo era rimasto intrappolato nelle macerie di Raqqa, in Siria.

Il soldato aveva sentito dei lamenti provenire da sotto ai detriti, da dove ha visto spuntare il muso dell’esemplare. Il cucciolo era spaventato e tutto impolverato ed era rimasto al fianco dei suoi fratellini tutti morti.

Sean ha preso il cucciolo portandolo al campo base. “E’ rimasto con me tutto il giorno, tutti i giorni. Dormivamo insieme, si alzava e mangiava insieme a me e si sedeva sul sedile del passeggero mentre andavo in missione. E’ stata una ventata di normalità che mi ha tenuto sano di mente”.

Da quel momento i due sono diventati inseparabili. Il cucciolo aiutava Sean a distrarsi dagli orrori della guerra.

Tuttavia, il ritorno in Inghilterra, non è stato semplice. Infatti, Sean con il suo compagno a 4zampe hanno dovuto attraversare ben due zone di guerra,  percorrendo 5 mila chilometri. Il soldato ha dovuto aspettare 7 mesi per ricongiungersi a Barrie.

Il ricongiungimento è stato commovente. “E’ il momento più felice di sempre”, ha commentato Sean ai media, in attesa del cucciolo.

“So di aver salvato la vita di Barrie, ma sento che è stato lui a salvare la mia. Andare a Parigi a prenderlo è stato emozionante e snervante, ma appena l’ho rivisto in carne ed ossa tutta la tensione è scomparsa. Non sono mai stato così felice”.

C.D.