Home News Angeli dei 4 Zampe Sono bastate poche ore per far riaffiorare un po’ di luce nel...

Sono bastate poche ore per far riaffiorare un po’ di luce nel suo sguardo

CONDIVIDI

Sono scene comuni per i volontari. Scene alle quali purtroppo non potremmo mai trovare una giustificazione: immagini di cani trovati vaganti per le strade, che lentamente muoiono nell’indifferenza. Cuccioli disorientati, in cerca di cibo, bisognosi di affetto e di attenzioni. Cani maltrattati o trascurati e allontanati dai padroni incuranti della loro salute. Di fronte a queste immagini ci si chiede se sia possibile trattare un essere vivente in quel modo e perché le persone restano indifferenti alle loro richieste di aiuto. Fortunatamente, non tutte. E grazie a volontari, persone sensibili e dall’animo gentile, molti animali vengono salvati da un destino al quale erano stati condannati da individuo senza scrupoli. Appostamenti, recupero e cure. Appelli, trattamenti e richieste di adozioni. Un iter  prova di emozioni e senza sosta che si ripete incessantemente ogni giorno per i volontari.

E’ la storia di Gigi, un incrocio di Schnauzer trovato per strada in condizioni davvero critiche. Per lui sono arrivati i volontari del Rescue Dogs Rock NYC che hanno provveduto al suo recupero. Gigi, raccontano i volontari, era spaventato e non si fidava più delle persone dopo essere stato abbandonato.  La cagnolina è stata presa e portata dal veterinario che ha accertato una rogna sarcoptica che gli stava divorando la pelle. Era disidratata e denutrita. Ma Gigi era anche cardiopatica ed è stato un miracolo che sia riuscita a sopravvivere in quello stato. La dolce cagnolina di circa quattro anni è stata subito trattata per la rogna e ha cominciato un trattamento farmacologico per il cuore. Grazie non solo ai volontari ma anche a decine di persone che hanno donato per lei, Gigi a distanza di qualche giorno ha ripreso a vivere più serena. Lentamente sta imparando a fidarsi. Anche se nei suoi occhi è comparso uno spiraglio di luce, la dolce meticcia deve ancora superare infiniti dolori e teme ancora le persone delle quali è terrorizzata.

Quegli affetti negati

Dagli aggiornamenti, i volontari sono orgogliosi di vedere i suoi progressi. Ma quello che li ha conquistati è la sua dolcezza nei riguardi di altri cani e con i bambini.  Purtroppo si tratta di storie comuni, storie all’ordine del giorno, storie di maltrattamenti, indifferenza e sofferenza inflitta a dolci creature che dal giorno all’indomani hanno dovuto subire la separazione dagli affetti e capire come sopravvivere. E’ difficile ogni volta immaginare il dolore che provano. Soprattutto alla luce dei sentimenti che provano questi animali. Sentimenti veri e propri come provato ancora una volta da una recente ricerca. Quante volte si dovrà ricordare che un cane è fedele per la vita e non tradisce come l’uomo?

C.D.