Home News Sorpreso in un’azienda a fare sesso con una mucca

Sorpreso in un’azienda a fare sesso con una mucca

CONDIVIDI

In un precedente approfondimento avevano evidenziato come secondo alcuni dati ufficiali e un rapporto interessante condotto da una testata tedesca era emerso che sono aumentati i casi di zooerastia: ovvero quella deviazione con la quale un uomo intrattiene un rapporto sessuale con gli animali.

Non si tratta di un fenomeno legato prettamente a società occidentali ma si estende un po’ ovunque. Un neuropsicolgo aveva messo l’accento su alcune cause collegate con la schizzofrenia della società contemporanea nella quale molti individui sono sempre più spinti ad oltrepassare i limiti alla ricerca di sensazioni estreme.

Come per la pedofilia, la zooerastia è sicuramente una deviazione psicologico provocata da una serie di fattori che portano come nel caso emerso nella provincia di Lampang in Thailandia, i responsabili degli abusi a dichiarare: “non ne potevo fare a meno”.

E’ quanto ha dichiarato un giovane uomo di 40 anni sorpreso ad abusare di una mucca. L’uomo era stato prima visto dal proprietario di una fattoria nella quale lavorava avere dei gesti strani con una mucca che avrebbe accarezzato in un modo particolare e poi baciata.

In un’altra occasione, il giovane è stato preso in flagrante non solo mentre baciava e accarezzava la mucca ma avere strani comportamenti, riconducibili ad atti sessuali. Quando si è reso conto di essere stato visto dal proprietario dell’azienda l’uomo ha continuato l’azione: “Abbiamo provato a cacciarlo ma lui non si fermava. Per questo abbiamo chiamato la polizia e lui a quel punto si è andato a nascondere nel bagno”, ha raccontato il proprietario della mucca.

Dopo mezz’ora dalla chiamata, sul posto sono giunte le forze dell’ordine che sono riuscite a farlo uscire. L’uomo era totalmente nudo ed è stato trascinato via fino al furgone della polizia.

Il quarantenne più che vergognarsi sorrideva e rideva. Secondo il racconto dei media locali, si vantava di quanto aveva fatto, sostenendo di non poterne fare a meno. Fortunatamente, alcuni residenti del villaggio hanno avuto pietà di quella persona, procurandogli dei pantaloncini prima di farlo portare via.

Molto probabilmente, al momento dell’accaduto l’uomo era ubriaco, riferiscono le fonti locali e per questo, le forze dell’ordine hanno richiesto una valutazione sulla sua salute mentale.