Home News Specie rischio estinzione: leoni asiatici uccisi dal cimurro del cane

Specie rischio estinzione: leoni asiatici uccisi dal cimurro del cane

CONDIVIDI
cimurro
Leoni asiatici decimati dal cimurro

Leone asiatico a rischio estinzione a causa epidemia cimurro canino

E’ una specie a rischio estinzione. In natura, sono rimasti circa 500 esemplari che vivono unicamente nella Foresta di Gir in India.

Tuttavia, gli unici sopravvissuti di leoni asiatici sono ora minacciati da una epidemia di cimurro del cane che li sta decimando. I media locali riferiscono di una vera e propria strage. Nell’arco di un mese sono morti 23 esemplari, tra i quali 3 cuccioli e 3 femmine, nell’area protetta dello stato del Gujarat, altri 36 leoni sono invece malati e sotto osservazione, alcuni dei quali in gravi condizioni.

I ricercatori del Indian Council of Medical Research’s National Institute of Virology, in ben 5 esemplari deceduti, hanno individuato il virus Cdv del cimurro.

Leggi anche–> Il cimurro nel cane

Secondo le ipotesi, questi grossi felini potrebbero aver contratto la malattia da cani infetti o mangiando la carne di animali contagiati. Il Dipartimento delle foreste del Gujarat ha pertanto ordinato 300 dosi di vaccino per il cimurro da somministrare ai leoni.

Non è la prima volta che il cimurro canino colpisce i leoni. Infatti, nel 1994, il 30% della popolazione di leoni del parco di Serengeti in Tanzania, Africa fu sterminata dal cimurro. Un migliaio di leoni morirono in poco meno di tre settimane.

“Queste epidemie sono come catastrofi naturali che arrivano senza preavviso. I leoni dovrebbero essere trasferiti. Per questo stiamo aspettando l’ordine della Corte Suprema”, ha commentato  Ravi Chellam, ricercatore, esperto in Conservazione fauna selvatica.

Infatti, pare che il CDV sia trasmesso anche per via aerea o attraverso le secrezioni corporee infette. Per questo, l’ideale sarebbe spostare gli esemplari sani.

Il trasferimento dei leoni venne ordinato nel 2013 già dalla Corte Suprema. Ma il Governo locale del Gujarat si oppose a trasferire i leoni in una riserva del Madhya Pradesh. Ecco perché, alla luce della nuova epidemia, aumentano le critiche da parte delle organizzazioni animaliste che accusano il governo locale di aver esposto i leoni al pericolo cimurro.

Il cimurro non solo colpisce i cani ma anche altri carnivori selvatici come lupi e volpi. In India è stata rilevata la presenza del virus anche nelle tigri e nel panda rosso.

C.D.