Home News Sperimentazione sugli animali: attacchi contro la sede Telethon – FOTO

Sperimentazione sugli animali: attacchi contro la sede Telethon – FOTO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:15
CONDIVIDI

Qualcuno ha deturpato la sede Telethon: facciamo il punto su come funziona davvero la sperimentazione sugli animali in Italia, che la fondazione sostiene.

Sperimentazione sugli animali Telethon
Scritta vandalica contro il sostegno Telethon alla sperimentazione sugli animali (Foto @Essere Animali)

La fondazione Telethon si occupa da anni di raccolta fondi per la ricerca scientifica su diverse malattie. In alcune occasioni la fondazione è entrata in conflitto con gli animalisti perché tra i gruppi ricerca che finanzia ce ne sono alcuni che utilizzano gli animali come cavie. Il quotidiano on-line di Enrico Mentana Open ricorda che in Italia non è consentita la vivisezione sugli animali e che alle cavie non sono inflitte torture immotivate.

Sperimentazione sugli animali: attacchi contro la sede della Telethon a Milano – FOTO

scritta vandalica sede Telethon animalisti
Scritta vandalica sul muro della sede Telethon da parte di uno o più animalisti (Foto @Fondazione Telethon)

 

Se alcuni gruppi animalisti non siano a corrente di questa normativa o se siano contro ogni tipo di test clinico sugli animali non lo sappiamo. Sta di fatto che qualcuno ha imbrattato stanotte la facciata della sede della fondazione Telethon che si trova nella città di Milano con la scritta: «Telethon tortura no vivisezione»

La direttrice generale della Telethon Francesca Pasinelli ha denunciato l’accaduto ricordando che la sede è stata donata alla fondazione da una persona che la possedeva come bene familiare per permettere a ricercatori e pazienti di trovare “una casa”.

Le stesse polemiche sono arrivate in occasione dell’ultima Maratona Telethon Rai, avvenuta nel dicembre del 2019, durante la quale il cda Rai Riccardo Laganà ha chiesto trasparenza per conoscere a quali ricercatori sarebbero stati destinati i fondi raccolti, chiedendo che la cifra fosse ripartita almeno ugualmente tra gruppi che fanno test sugli animali e gruppi che utilizzano metodi alternativi, che secondo alcune ricerche produrrebbero risultati anche migliori dei test sugli animali.

Ricordiamo che, pur sostenendo i gruppi di ricerca che non utilizzano animali per la sperimentazione, il nostro giornale rigetta ogni forma di vandalismo e di violenza su chiunque, come nel caso delle gravi minacce di morte inviate da anonimi ad alcuni ricercatori italiani che stavano effettuando la sperimentazione su dei macachi come avevamo raccontato nel nostro articolo “Striscione università: sui tetti la protesta contro la sperimentazione sui macachi“. Ecco il video sulla sperimentazione sui macachi postato dall’associazione animalista Essere Animali:

Fonti: Open e Fondazione Telethon

Potrebbero interessarti anche >>> 

Teresa Franco