Home News Stavano per sparare al loro anziano cane per seppellirlo nel bosco

Stavano per sparare al loro anziano cane per seppellirlo nel bosco

CONDIVIDI

Si tratta di un caso, anche se molte persone ritengono che i “casi” non esistono. Allora potremmo supporre che sia stato il destino a portare una mattina di marzo, Chris Lynch, addetto del reparto per la Conservazione delle risorse naturali del Michigan ad effettuare un giro di pattugliamento in un’area rurale dove è stato attratto da un fuoristrada, parcheggiato lungo un sentiero secondario, e un uomo che stava vicino al mezzo con un cagnolino che gli correva attorco.

Niente di sospetto, se non fosse che il sesto senso di Lynch- si potrebbe pensare all’intuizione- lo abbia portato ad accertare cosa stesse facendo quell’individuo con il suo cane, in un sentiero distante da tutto.

Avvicinandosi al mezzo, Lynch ha notato un altro uomo seduto al suo interno con un fucile carico sul sedile e poi ha capito che l’altra persona stava in realtà scavando una buca.

A quel punto è intervenuto chiedendo cosa stessero facendo. I due uomini senza farsi problemi hanno risposto che stavano seppellendo il loro cane. Vedendo che all’interno del fuori strada vi era solo una scatola vuota, Lynch ha ricollegato che quelle persone in realtà stavano per seppellire il cagnolino giocoso che sceso dal mezzo e scorrazzava allegramente attorno al padrone che gli stava scavando la fossa.

L’animale sembrava in salute e così Lynch ha voluto approfondire mentre i due individui senza scomporsi hanno poi aggiunto che avrebbero abbattuto il cane perché era anziano. Insomma, Lynch a quel punto ha fatto scattare l’operazione di sequestro dell’animale, denunciando i due individui che si stavano accingendo a compiere un gesto atroce nei riguardi di quella povera bestiolina.

Lynch si è fatto consegnare il cagnolino chiamato Tunzy che ha portato presso un rifugio “no kill”, il Delta Animal Shelter, dove non viene applicata l’eutanasia. Un membro del centro ha raccontato ai media che il cane è una femmina di razza Shih Tzu di 11 anni, sottolineando che non vi era nessun motivo per abbatterla in quanto era sana di salute.

Per la piccola Tunzy la vita è tornata a sorridere e per lei i volontari cercheranno un’adozione del cuore.