Home News Cerchi un partner? Procurati una particolare parte del corpo di una volpe!

Cerchi un partner? Procurati una particolare parte del corpo di una volpe!

CONDIVIDI
Volpe ©Getty
Volpe ©Getty

In Corea del Sud se sei single e cerchi un partner potrebbe capitarti di seguire degli strani quanto disgustosi rituali per poter finalmente riuscire a trovare l’amore. Sentite la storia di una donna del posto per credere: Kim Min-Kyeong è convinta che portando sempre con se una vagina disidratata di volpe riuscirà finalmente a trovare un fidanzato, e per ottenerla ha sborsato il corrispettivo di ben 240 sterline, con benedizione di uno sciamano inclusa.

La tradizione del Paese asiatico tramanda infatti che alcuni animali siano dotati del potere di attrarre la gente ed ingannarla, e tra questi ci sono proprio le volpi, non a caso indicate invece nella nostra cultura occidentali come esseri furbi ed astuti, per via dei tratti spigolosi del loro volto.

Kim Min-Kyeong cerca da tempo un compagno, ed ora che è giunta a toccare i 35 anni di età si è persuasa a volerle provare tutte, affidandosi anche a soluzioni inusuali, per non dire strambe. C’è un termine che in Corea del Sud designa le donne ultratrentenni ancora single: è ‘Gold Miss’, che sarebbe il corrispettivo più galante e chic della nostra zitella.

Per fidanzarsi e, perché no, sposarsi, a Kim Min-Kyeong è rimasta soltanto la vagina di volpe: diversi sciamani hanno rassicurato la donna sul fatto che questo rimedio sovrannaturale sarà alla fine in grado di renderla felice portando al suo fianco l’uomo della sua vita. Lei stessa, intervistata dall’emittente araba ‘Al Jazeera’, ha affermato: “Mi è stato consigliato di tenere questo oggetto sempre con me per almeno un anno e di non rimuoverlo mai dal sacchetto nel quale è stato riposto; in tal caso perderebbe di efficacia”.

“Lavoro troppo, gestisco una ditta che importa carne bovina e suina, e sono soggetta a dei fastidi di natura fisica. Spero che adesso potrò trovare un fidanzato. Mi sono affidata a questo rimedio in un periodo nel quale ero davvero triste ed emotivamente vulnerabile, dopo diversi appuntamenti andati male”. Ma di certo chi sta peggio è la volpe morta…è andata meglio a quest’altra invece.