Home News Tenuto nella gabbia sporca di un negozio, gatto persiano diventa cieco

Tenuto nella gabbia sporca di un negozio, gatto persiano diventa cieco

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:06
CONDIVIDI

Moet, uno splendido gatto persiano bianco, è diventato cieco dopo essere stato tenuto nella gabbia sporca di un negozio

gatto cieco
Moet, il gatto cieco (Foto Facebook)

Una triste storia ma con un lieto fine. Questo bellissimo esemplare è un gatto persiano di sei anni, si chiama Moet ed è diventato una celebrità sui social.

Il passato di Moet è segnato da un drammatico episodio. La micetta, nata da un allevatore sprovvisto di licenza, è stata in seguito condotta in un negozio di animali e tenuta in condizioni inadeguate.

Alla gattina non veniva fornito né cibo né acqua, la sua gabbia era sporca e non aveva una cuccia né giocattoli, così alla fine il micetto si è ammalato e in seguito ha perso la vista.

Potrebbe interessarti anche: Abbandona il gatto cieco raccomandandosi con un biglietto

Moet, il gatto cieco viene salvato

moet
Moet, il gatto cieco (Foto Facebook)

Moet è stata salvata da un ente di beneficenza per animali, nell’Oman, e in seguito adottata da Emily Shotter. 

Purtroppo per salvare il felino, i veterinari hanno dovuto rimuovere ciò che era rimasto dei suoi occhi. La padrona ha conosciuto la sua gattina sei giorni dopo il suo intervento ed in quel preciso momento ha deciso di tenerla con sé.

Sebbene il loro primo incontro sia avvenuto nel 2014, Emily ha iniziato a postare le foto del suo speciale micetto solo due anni fa. Da allora i suoi account social, Facebook (Moet the Blind Cat), Instagram e Twitter, hanno cominciato ad incrementare il numero di follower.

Ora non solo il gatto persiano sta bene, ma è diventato una star dei social e vanta un negozio online tutto suo, i cui profitti vengono usati per aiutare cani e gatti randagi.

La sua padrona racconta che Moet cerca continuamente di attirare la sua attenzione e che è alquanto infastidita quando la sua umana si dedica a qualcuno altro, iniziando a miagolare forte per farsi notare.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto cieco che trova famiglia su internet: la storia di Mr. Magoo

“Non le piace che parli con gli altri. Durante le videochiamate per lavoro, spesso la sentono chiaramente in sottofondo. Non so mai se ridere o scusarmi!”, afferma Emily.
Data la sua cecità, la sua padrona suppone che possa soffrire facilmente la noia, quindi è indispensabile dedicarle tanto tempo e giocarci.

Moet prima viveva con altre due gattine, purtroppo una delle due, Lily, è venuta a mancare a Febbraio. Da allora la micina vive con Luna, la prima gattina di Emily, adottata nella stessa clinica che ha salvato Moet.

Nonostante sia un gatto cieco, Moet è un felino allegro ed energico, un esempio di forza e volontà a dispetto di qualsiasi difficoltà la vita ti ponga davanti.

M. L.