Home News Sbatte la testa del suo pitbull contro una porta: è caccia all’uomo

Sbatte la testa del suo pitbull contro una porta: è caccia all’uomo

CONDIVIDI
(screenshot video)

La polizia di Brooklyn sta chiedendo aiuto alla comunità per trovare l’uomo che dicono abbia sbattuto la testa di un cane su una porta di vetro in un condominio. Si tratta dell’ennesimo barbaro atto contro un animale indifeso. La National Pet Rescue ha diffuso dei fotogrammi che documentano l’accaduto. Secondo il New York Daily News, l’episodio è avvenuto il 27 novembre presso gli appartamenti Medgar Evers nella zona Bedford-Stuyvesant di Brooklyn. Secondo i testimoni, il proprietario del cane stava camminando con due pitbull. A un certo punto, ha preso la testa di uno di loro e l’ha sbattuta contro la porta di vetro.

In quel modo ha mandato in frantumi la porta al momento dell’impatto. I testimoni suggeriscono che la sua testa sanguinava. In ogni caso, non è chiara l’entità delle ferite riportate dal povero pitbull. Il condominio ha fornito alla polizia il filmato delle telecamere di videosorveglianza che riprende il sospetto. In occasione di quell’aggressione, indossava una felpa con cappuccio scura e pantaloni blu chiaro. Il vice ispettore del Dipartimento di polizia di New York Charles Minch da allora ha twittato le immagini del sospetto e sta chiedendo l’aiuto della popolazione per trovare i cani e l’uomo. Non bisogna Non permettere a quest’uomo di cavarsela vista la tanta crudelà, è l’appello della polizia, che mette a disposizione un numero di telefono.

Un grave precedente

Qualche mese fa, vi abbiamo parlato di un altro episodio simile: un giovane sale in ascensore, picchia il cane e saluta la telecamera di sorveglianza. Responsabile dell’atto è un trentenne di nome Richard Cheshire . Il giovane è stato inchiodato dalle telecamere che hanno ripreso tutti i maltrattamenti. Mr Rafe Turner, il procuratore, ha affermato: “Quello che si vede è il cane gettato sul pavimento del pianerottolo e colpito almeno due volte. Quindi viene anche sputato. In realtà, le telecamere del palazzo hanno ripreso anche gli istanti prima: ovvero il cane, nei corridoi dell’edificio, stava cercando di scappare dalle percosse di Richard, rifugiandosi nell’ascensore, dove non ha più avuto una via di fuga”.

Non si è in grado di capire il motivo di tanta violenza. Anche nel caso dell’episodio di Brooklyn, in tanti hanno commentato esterrefatti quanto accaduto al povero pitbull.

GM