Home News Tigre del Bengala, nati 11 cuccioli In india

Tigre del Bengala, nati 11 cuccioli In india

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:58
CONDIVIDI

Tigre del Bengala, una buona notizia per la specie. In India sono nati 11 cuccioli che fanno aumentare la speranza della crescita contro il bracconaggio

Un cucciolo di tigre (Foto Istock)
Un cucciolo di tigre (Foto Istock)

Una notizia che scalda il cuore e che infonde speranza. Dall’India giunge la bellissima notizia del ritrovamento di 11 rari cuccioli di tigri del Bengala, avvistati tra la Riserva delle Tigri di Panna, il Santuario di Nauradehi e quello di Rapatani. L’aspetto positivo della vicenda, risiede nel pericolo di estinzione a cui è sottoposta la specie. Un pericolo da non minimizzare poiché è stata classificata con il codice EN (endangered), inserita nella Lista Rossa dell’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura, IUCN.

Tigre del Bengala, non si arresta la loro sopravvivenza

Lo sguardo misterioso della tigre (Foto Pixabay)
Lo sguardo misterioso della tigre (Foto Pixabay)

Le ragioni dell’estinzione di questo splendido esemplare a strisce, si colloca purtroppo nel fenomeno, ancora esistente, dei cacciatori di frodo. Il motivo della loro insistenza è situata nella forte richiesta sul mercato nero dell’Asia che li pone costantemente sotto minaccia.

La presenza dei bracconieri aveva determinato lo sterminio della specie, molti anni fa, al punto tale che l’ultimo esemplare vivente, morì nel 2009. Da allora, il triste fenomeno del bracconaggio, venne favorito dall’anzianità delle tigri,la condizione che non permetteva la riproduzione della citata categoria.

Tigre del Bengala, somme incoraggianti sulla loro presenza 

Tigre del Bengala in primo piano (Foto Pixabay)
Tigre del Bengala in primo piano (Foto Pixabay)

Fortunatamente, ciò non è bastato per porre fine alla vita dei felini a strisce. Pian piano, i programmi di reintroduzione sono riusciti a riportare il numero degli esemplari rimasti a 47. Grazie a ciò, si è verificata una crescita del numero di 2.226 tigri nel 2014  il quale, nel corso degli anni ha ottenuto un considerevole aumento, stimato di circa seicento in più.

Una speranza che continua a crescere insieme all’opposizione al bracconaggio, che non potrà mai fermare la forza e la potenza di questi meravigliosi esemplari della natura.

Leggi anche:

B.F.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI