Home News Tonnellate di carne di cane congelata. Lo sconcerto sulle modalità della loro...

Tonnellate di carne di cane congelata. Lo sconcerto sulle modalità della loro uccisione

CONDIVIDI

carne cane

Un caso sconcertante che si è verificato in Cina, nella Contea di Fanchang nella provincia cinese di Anhui, dove la polizia, a seguito di una serie di denunce di scomparse di cani di proprietà, ha svolto delle indagini che hanno portato ad una verità agghiacciante.

Quella dei furti di cani da destinare al consumo alimentare è ormai una pratica accertata, più volte denunciata dalle associazioni animaliste in Cina,

In questo caso specifico, le indagini, che sono partite a giugno dello scorso anno, sono giunte ad una svolta. Le autorità hanno scoperto il luogo in cui venivano portati gli animali scomparsi:  un locale dove erano detenute ben 4 tonnellate di carne di cane in una cella frigorifera. Cadaveri di animali ammassati l’uno sull’altro, con la pelliccia  intatta ma con il ventre aperto. Tra le razze individuate vi erano Labrador, husky e collie.

Grazie al filmato di una videocamera di sorveglianza di una fabbrica è stata scoperta una persona che stava agendo in modo sospetto. Purtroppo, la qualità del video non ha permesso di individuare il numero di targa del mezzo né tanto meno quella persona che potrebbe essere il responsabile dei furti dei cani che si sono verificati dal 2003 nella zona.

Secondo le indiscrezioni riportate da Geapress, per uccidere i cani sarebbe stata utilizzata una balestra a raggi infrarossi con dardi avvelenati. Il farmaco pericoloso anche per l’uomo, ucciderebbe le povere bestiole in meno di un minuto.

Proprio recentemente in Cina, 8 milioni di cittadini hanno votato contro il consumo della carne di cane ad un’indagine promossa sul sito del governo cinese. Un questionario promosso dal Deputato  Zheng Xiaohe con l’obiettivo di vietare il Festival della Carne di cane di Yulin che si tiene ogni anno in Cina e contro il quale sono intervenute numerose associazioni internazionali, tra le quali in primo piano la Humane Society International. I risultati sono stati definiti incoraggianti da alcuni politici che hanno evidenziato come la popolazione cinese sia essere sempre più sensibile al tema.