Home News Angeli dei 4 Zampe Toro fugge dal macello: volontari riescono a salvargli la vita

Toro fugge dal macello: volontari riescono a salvargli la vita

CONDIVIDI
contenuto 100% originale
@Twitter

Immagini insolite ma non rare. Ancora una volta, un toro, un esemplare piuttosto giovane, ha tentato la fuga dal mattatoio, trovando la sua libertà lungo alcune strade residenziali di Park Slope, a Brooklyn, New York.

Immediato il tam tam sui social con tanto di condivisioni di fotografie da parte di alcuni testimoni che hanno avvistato il toro. La vicenda ovviamente ha richiamato l’attenzione di molti passanti che si sono avvicinati al parco dove si era andato a nascondere il bovino, braccato dalla polizia che lo ha poi fatto entrare in un campetto da calcio.

Fortunatamente, un responsabile di un santuario è venuto subito a conoscenza di quanto stava accadendo e si è precipitato sul posto per tentare di salvare quel povero animale che scappava dalla morte.

Mike Stura, della Skylands Animal Sanctuary sperava di poter far qualcosa e di trattare con le autorità per riscattare l’esemplare. L’animalista ha condiviso in tempo reale sui social il suo intervento, ricordando di essere già stato interpellato diverse volte per casi simili, riuscendo spesso a tutelare gli animali. “Ho salvato parecchi esemplari in questo modo. Quando accadono casi di questo tipo, ricevo sempre moltissime telefonate e segnalazioni con le quali le persone mi chiedono di intervenire”, ha dichiarato Stura.

Sul posto, Sutra ha trattato con la polizia, chiedendo di poter intervenire con il suo staff per il recupero dell’animale e soprattutto per il suo affidamento. Il toro era stato bloccato in un’area del parco da dove non poteva più scappare. Il suo destino sembrava già segnato come molti altri esemplari che avevano tentato la fortuna come lui, scappando dal mattatoio. Stura ha negoziato con le autorità per ottenere la custodia del giovane toro. Solo dopo diverse ore di trattative e un controllo del veterinario, il volontario è riuscito ad ottenere la custodia.

“Il toro sarà portato al santuario dove sarà messo in quarantena fino a quando sarà tranquillo. Poi potrà incontrare altri amici. Nel santuario ci sono altre 39 mucche e potrà avere una vita bella e correre in tutta libertà”, ha infine rassicurato Stura. Una storia a lieto fine che ha sollevato un’ondata di emozioni in rete. Numerosi utenti, sollevati dall’esito, hanno ringraziato Stura per aver cambiato il destino di quell’animale: “Tu sei stato il miracolo”, ha scritto un utente.

Purtroppo in passato si sono registrati diversi casi simili senza un lieto fine. Infatti, sempre a New York, nel mese di febbraio un toro era scappato dal mattatoio ma in quel caso non ci fu nulla da fare. Anche se gli animalisti provarono in tutti i modi a convincere le autorità, l’esemplare venne catturato e riportato al macello. E’ triste pensare che queste creature, coscienti del fatto che saranno uccise, tentano l’impossibile per sopravvivere. In natura, forse, avrebbero avuto un’opportunità ma di fronte alle leggi dell’uomo, non hanno le stesse armi e non possono in nessun modo sperare di vincere la battaglia. Questa è la costatazione più drammatica. Dalle immagini si vede chiaramente quanto quel “temibile” toro, fosse in realtà solo un cucciolo di poco più di un anno. Una piccola creatura che stava scoprendo la vita e che volevano abbattere. Il vitellino è stato chiamato Shankar e adesso potrà vivere con dignità senza doversi preoccupare.

C.D.

Il toro al sicuro pronto a salire nel trailer del volontario!

L’arrivo di Shankar nella sua nuova casa!