Home News TripAdvisor ancora sotto accusa: “Fa profitti con la crudeltà sugli animali”

TripAdvisor ancora sotto accusa: “Fa profitti con la crudeltà sugli animali”

CONDIVIDI
tripadvisor
Elefanti usati come attrazioni turistiche

La denuncia era arrivata già qualche tempo fa, ma ora TripAdvisor finisce ancora sotto accusa: “Fa profitti con la crudeltà sugli animali”.

Le atrocità che vengono commesse contro animali selvatici sono tante e gli elefanti non fanno eccezione. Secondo quanto denunciato da ‘The Indipendent’, i colossi delle vacanze tra cui TUI e TripAdvisor “fanno profitti con la crudeltà sugli animali”. Questo viene denunciato in un video finito in Rete nei giorni scorsi e che molto clamore sta suscitando. La denuncia arriva dall’India ma non solo e chi gestisce la fauna selvatica ha reagito reprimendo questi abusi nei confronti di animali. I funzionari agiscono dopo una protesta pubblica per la crudeltà verso centinaia di animali.

GUARDA IL VIDEO DENUNCIA

Leggi anche –> Zimbabwe: giovani elefanti catturati per essere venduti – VIDEO

Le accuse a TripAdvisor

Non è la prima volta che accade: già qualche tempo fa, una associazione internazionale per il benessere degli animali ha accusato TripAdvisor di “approfittare delle attrazioni di animali più crudeli del mondo”. La World Animal Protection aveva affermato che il sito di recensioni di viaggi statunitensi stava promuovendo e approfittando di attrazioni come le cavalcate sugli elefanti, nonostante i ripetuti sforzi affinché venissero trovate soluzioni alternative. TripAdvisor in qualche modo aveva smentito la cosa, ma le polemiche erano rimaste.

Secondo la dichiarazione di World Animal Protection, si stima che almeno 550.000 animali selvatici soffrano in “irresponsabili attrazioni turistiche selvagge in tutto il mondo”, che vengono vendute tramite TripAdvisor. Oltre che gli elefanti, queste coinvolgono la gestione delle tartarughe marine, le esibizioni dei delfini e i selfie con leoni e tigri.

GUARDA VIDEO

Leggi anche –> Thailandia: tigre maltrattata per costringerla ai selfie – FOTO

La replica di TripAdvisor

Qualche tempo fa, TripAdvisor aveva replicato in maniera netta a queste accuse. “Crediamo che il risultato finale dei nostri sforzi sarà quello di permette ai viaggiatori di fare scelte più ponderate e scegliere quali attrazioni visitare”, ha dichiarato l’amministratore delegato e co-fondatore di TripAdvisor, Stephen Kaufer, spiegando che “la nuova policy di prenotazione di TripAdvisor e l’impegno nell’educazione rispecchiano la nostra volontà di contribuire a migliorare gli standard di salute e sicurezza degli animali, soprattutto in mercati con normative di tutela limitate”.

I casi elencati sono davvero molti: pensiamo ad esempio a una tartaruga marina cavalcata da un bambino o il cucciolo di delfino morto tra le braccia dei turisti. Parte della crudeltà viene dagli animali che vengono portati via dalle loro madri quando sono giovani. Ma ci sono anche alcune attrazioni che sono create a causa degli animali che vengono picchiati o tenuti in cattive condizioni.

 

GM