Home News Trovato cane con 200 ferite: corsa contro il tempo per salvarlo

Trovato cane con 200 ferite: corsa contro il tempo per salvarlo

CONDIVIDI
200 ferite
Cane ferito

Trovato cane con 200 ferite: corsa contro il tempo per salvarlo, l’animale probabilmente era usato come esca nei combattimenti.

Martedì scorso, la polizia ha catturato un cane randagio a Dearborn, nel Michigan; il cane ha oltre 200 ferite da puntura sul suo corpo. Secondo Detroit News, il cane femmina, soprannominato Emlyn, riceve cure per le ferite al Lincoln Park Veterinary Hospital. Nessuno sa per certo cosa sia successo a questo cane, ma si ipotizza che possa essere stata utilizzata nella lotta contro altri cani, in particolare come cane da esca. Alcune delle sue ferite sono fresche e altre hanno una stima di mesi.

Leggi anche –> Le razze di cani da combattimento: le più diffuse e vietate

Cosa è successo al povero cane

In una dichiarazione, Jeffrey Disik, uno dei veterinari che ha in cura l’animale, ha descritto le ferite: “Questo cane ha più di 200 ferite da puntura, alcune nuove e alcune che probabilmente si sono verificate negli ultimi mesi, ed è stato probabilmente usato come esca in combattimenti di cani. Ha anche infezioni batteriche in diverse aree. Per fortuna, si sta riprendendo bene e verrà restituito presto, nei prossimi giorni, al rifugio”.

Friends for Animals of Metro Detroit ha preso il cane ferito sotto la sua ala protettiva. Stanno offrendo una ricompensa di mille dollari a chi darà informazioni sull’animale. Elaine Greene, il direttore esecutivo del gruppo, ha dichiarato: “Qualcuno ha dovuto assistere a questo orribile incidente. Per favore contattate il rifugio per qualsiasi informazione in modo che possiamo perseguire la persona che ha fatto questo”. Finanziamenti sono necessari per l’attuale assistenza veterinaria di Emlyn. Per questo è stata anche aperta una raccolta fondi.

“Come potremmo dire di no a questo povero animale anche se il rifugio è completamente pieno di altri animali adottivi?”, ha detto la Greene. E ha spiegato: “Ora ha dei tubi su tutto il corpo, ma è chiaramente una sopravvissuta. L’abbiamo chiamata Emlyn, che è un nome inglese per un guerriero coraggioso e nobile”.

Leggi anche –> Ferita in combattimento: l’agonia di una femmina di pitbull