Home News Uniti per gli animali: l’evento in contemporanea a Roma, Varsavia e Kiev

Uniti per gli animali: l’evento in contemporanea a Roma, Varsavia e Kiev

CONDIVIDI

Un manifestazione congiunta, promossa il 22 aprile 2017, in contemporanea in tre città: Roma, Varsavia e Kiev per difendere i diritti degli animali. L’evento, come viene sottolineato in un comunicato “vuole essere anche un modo per parlare tutti insieme dei problemi dell’animalismo e proporre al Consiglio dei Ministri dei punti precisi per fare cambiare qualcosa per i Diritti degli Animali.

“Gli ANIMALI non possono più aspettare , abbiamo il dovere di combattere per l’affermazione dei Loro diritti.
Non è più accettabile tollerare i sistematici soprusi che le leggi attualmente vigenti consentono senza nessun tipo di ritegno. Che si tratti di vivisezione, di maltrattamenti, di uccisioni, di sfruttamenti o di ogni altro tipo di abuso, le attuali normative sono assolutamente carenti sotto ogni punto di vista”, scrivono i promotori dell’iniziativa ricordando che il modo in cui vengono trattati e tutelati gli animali è il modo in cui viene “misurato il progresso civile e morale di una nazione”.

L’appuntamento è il 22 Aprile in Piazza del Popolo dove si alterneranno rappresentanti di diverse associazioni che operano in Italia e nel mondo ma anche esperti che proporranno un percorso sul mondo dei diritti degli animali.
In questa occasione è stato anche lanciato un manifesto che sarà sottoposto al consiglio dei ministri e con il quale viene chiesto di apportare delle modifiche al sistema e oltre all’inasprimento di alcune leggi, di intraprendere un percorso etico e netto al riguardo della tutela degli animali:

1) Affrontare immediatamente il percorso legislativo per inasprire le leggi contro il maltrattamento degli animali
2) Abolizione circhi e delfinari
3) Abrogazione proroga Lorenzin e Galletti
4) Lettera al ministero della Sanità per intraprendere il percorso olandese sulla sperimentazione animale.
5) Raccolta firme Referendum contro la caccia, delfinari e circhi con animali.
6) Dopo i recenti avvisi dell’OMS sul consumo di carne e aumento dei rischi di cancro, prevedere che sulle confezioni di carne venga inserita l’avvertenza che nuoce gravemente la salute. Preferibile applicare le foto dei danni del consumo di carne e dati sull’impatto ambientale e sanitario.
7) Radiazione dei veterinari compiacenti che nei macelli coprono o fingono di non vedere abusi e torture su animali
8) Legge su eliminazione animali esposti nei negozi come merce o giocattoli
9) Inserimento nel percorso scolastico di ore dedicate all’ambiente e al rispetto degli animali. I programmi scolastici fino alle classi superiori dovranno prevedere visite scolastiche presso rifugi e convegni sul benessere animale.
10) Divieto assoluto per chi ha avuto precedenti per maltrattamento animale di Acquistare e/o detenere Animali di qualsiasi tipo per il resto della vita, con sanzioni penali e amministrative rilevanti sia per il soggetto e a chi procura o vende animali allo stesso
11) Obbligo ai comuni di dotarsi di una struttura per la cura di animali cani/gatti/conigli ecc. di almeno 100 posti con obbligo di introdurre i volontari animalisti per la cura degli Animali all’interno della struttura, le spese della struttura sarebbero a carico del Comune
12) Riduzione dell’IVA per chi fa sterilizzare cani e gatti. Riduzione e detrazione fiscale agevolata per chi adotta un cane/gatto randagio presso le strutture comunali o private.
13) Il governo si adoperi presso l’Unione Europea per il definitivo blocco del traffico di oggetti di avorio

SCHEDA EVENTO
“UNITI PER LORO ”
Kiev, Varsavia, Roma
22 Aprile 2017
Roma, P.zza Del Popolo
dalle ore 14,00 alle 19,00
Pagina Facebook evento: UNITI PER LORO