Home News Il campanaro bianco: l’uccello più rumoroso di una canzone rock VIDEO

Il campanaro bianco: l’uccello più rumoroso di una canzone rock VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:37
CONDIVIDI

Due ornitologi hanno registrato il canto di un uccello che è il più rumoroso al mondo: stanno cercando di capire come faccia.

Il campanaro bianco il volatile che ha il primato per il canto rumoroso Foto da screenshot video Science Magazine

Due ornitologi, uno statunitense e uno brasiliano, hanno registrato il canto degli uccelli più rumoroso (fino a 125,4 decibel) mai documentato, realizzato da maschi di campanaro bianco ( Procnias albus ). Il canto di questo uccello è due volte più rumoroso di quello di una specie cugina, la piha urlatrice ( Lipaugus vociferans ). La piha urlatrice è una specie di uccelli amazzonici che era considerata la più rumorosa al mondo prima di questa scoperta.

Il campanaro bianco è una specie di uccello della famiglia Cotingidae. Vive soprattutto nella Guiana, ma anche in Venezuela e nello stato brasiliano del Pará. “Le canzoni dei campanari sono così assordanti che raggiungono livelli decibel pari agli strumenti umani più rumorosi”, ha dichiarato il Dr. Jeff Podos, esperto di bioacustica all’Università del Massachusetts Amherst.

“Abbiamo misurato la pressione utilizzando un fonometro di nuova generazione. Questi strumenti consentono di prendere misure calibrate di ampiezza con altissima precisione temporale. Questo ci consente di vedere come l’ampiezza cambia e raggiunge i picchi all’interno dei singoli eventi di canto. ”

Il dottor Podos e il suo collega, il dott. Mario Cohn-Haft dell’Instituto Nacional de Pesquisas da Amazônia, hanno affermato che in realtà è difficile descrivere quanto sia forte il richiamo del campanaro, perché è difficile confrontare i suoni da diverse distanze. I richiami sono così forti (la voce umana si attesta in media intorno ai 60 db) che i ricercatori si sono chiesti come le femmine di campanaro bianco li possano ascoltare da vicino senza che questo danneggi il loro l’udito.

“I richiami di scimmie urlatrici e bisonti sono ben noti e piuttosto rumorosi, ma non così rumorosi come quelli degli impressionanti uccelli campanari, che pesano circa mezzo chilo (1/4 kg) rispetto a questi mammiferi più grandi”, ha detto il dottor Podos.

“Siamo stati abbastanza fortunati da vedere le femmine unirsi ai maschi sui rami. In questi casi, abbiamo visto che i maschi usano i loro richiami più forti. Non solo, fanno la nota finale della canzone il più vicino possibile alle femmine. Ci piacerebbe sapere perché le femmine restano volentieri così vicine ai maschi mentre cantano così forte”.

La spiegazione potrebbe essere che le femmine provano a valutare i maschi da vicino, anche se a rischio di danni ai loro sistemi uditivi. Podos ha notato che le femmine, quando notano che il maschio si gonfia, si spostano a una distanza più lontana prima che il canto cominci, anche se non sappiamo se questo basti a proteggere il loro udito.

Ecco un video che il team ha realizzato, postato dal canale Youtube Science Magazine, in cui si può ascoltare il canto di questi uccelli che ricorda il suono di un marranzano (continua dopo il video).

L’uccello più rumoroso del mondo: più di una canzone rock (VIDEO)

Il team ha utilizzato registratori di suoni di alta qualità, oltre a speciali misuratori del livello sonoro, e video ad alta velocità per rallentare l’azione in un modo adatto a poterla studiare.

Tra gli altri obiettivi, gli ornitologi hanno cercato di identificare adattamenti come la  muscolatura, la dimensione della testa e del becco, la forma della gola e il modo in cui questi possono influenzare l’insolita attitudine che gli uccelli hanno per la trasmissione di suoni a lunga distanza, un argomento che è stato molto poco studiato.

“Non sappiamo come i piccoli animali riescano a diventare così rumorosi. Siamo veramente nelle prime fasi della comprensione di questa biodiversità “, ha affermato Podos. Hanno notato che i campanari hanno le costole inserite in un forte muscolo addominale che potrebbe forse spiegare il loro primato.

Hanno notato anche i richiami dei piha maschi sono più deboli ma più lunghi. Quindi i campanari, emettendo dei richiami più forti, potrebbero essere costretti ad emettere il suono, che li richiede un maggior sforzo fisico, per meno tempo. Ciò può essere dovuto al fatto che i sistemi respiratori degli uccelli hanno una capacità limitata di controllare il flusso d’aria e generare suono.

L’ articolo del team è stato pubblicato nel numero del 21 ottobre 2019 della rivista Current Biology.

Potrebbe interessarti anche >>> 

T.F.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI