Home News Uccide cane con un colpo di fucile: denunciato dai Carabinieri

Uccide cane con un colpo di fucile: denunciato dai Carabinieri

Un pensionato uccide il proprio cane da caccia con un fucile: denunciato dai Carabinieri dopo la segnalazione dei vicini di casa.

Uccide cane con un colpo di fucile: denunciato dai Carabinieri
(Foto Adobe Stock)

Ancora un episodio di violenza nei confronti degli animali. Nel beneventano, un pensionato di 61 anni uccide il proprio cane da caccia con un colpo del fucile che deteneva presso la propria abitazione. Alcune persone, testimoni dell’evento, hanno immediatamente allertato le forze dell’ordine, che hanno denunciato l’uomo ed effettuato una perquisizione presso il suo domicilio.

La vicenda

(Screenshot YouTube)

Con un solo colpo di fucile ha posto termine all’esistenza del proprio cane da caccia. Così a Faicchio, paesino in provincia del beneventano, un pensionato sessantunenne ha ucciso il proprio animale domestico.

Le forze dell’ordine sono state allertate da alcune persone che hanno assistito alla raccapricciante scena. I carabinieri hanno proceduto ad effettuare una perquisizione presso il domicilio dell’uomo, rinvenendo delle cartucce a palla non denunciate regolarmente (ben 114), e procedendo al loro sequestro.

Contestuale la denuncia per uccisione di animali, ex art. 544 bis c.p., detenzione abusiva di munizioni (art. 697 c.p.) e sparo in luogo pubblico (art. 703 c.p.).

Vi sono in corso dell’ulteriori indagini per comprendere le motivazioni dell’insano gesto dell’uomo. Al momento non sono noti ulteriori particolari della vicenda.

Potrebbe interessarti anche: Adolescente uccide cane, arrestata un anno dopo: “Sono pentita” FOTO

Il reato di uccisione di animali

(Pixabay)

Quello accaduto a Massa di Faicchio non è altro che l’ennesimo episodio di violenza perpetrato nei confronti degli animali. Vittime senza voce per denunciare alla legge i propri aguzzini.

I cittadini che hanno denunciato il fatto di reato hanno fatto una scelta civica e di coraggio: sono tanti, purtroppo, a voltarsi dall’altra parte, senza denunciare chi delinque nei confronti degli animali.

Potrebbe interessarti anche: Poliziotto spara e uccide un cane che cercava di proteggere il padrone

Si rammenta che l’art. 544 bis c.p., rubricato come “uccisione di animali“, punisce chiunque uccida un animale con crudeltà e/o senza necessità. Le fattispecie che costituiscono eccezione, e sono pertanto considerate legittime, sono contenute nell’art. 19 ter. delle disposizioni di attuazione del codice penale.

La stessa Cassazione si è pronunciata sul tema e ha stabilito quando l’uccisione di animale non è perseguibile come reato.

Tra le eccezioni, certo non può rientrare il caso di chi uccide il proprio cane con un fucile, come avvenuto a Massa di Faicchio: fermo restando che vi sono ancora in corso delle indagini per capire le motivazioni, sempre che possano rinvenirsi, del folle gesto dell’uomo.

A. S.