Home News Ultima giraffa bianca nel mondo: protetta in modo sofisticato dai bracconieri

Ultima giraffa bianca nel mondo: protetta in modo sofisticato dai bracconieri

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:31
CONDIVIDI

L’ultima giraffa bianca nel mondo si trova in Kenya: proprio per questo particolare è bersagliata dai bracconieri. Per lei arriva un software in grado di proteggerla.

ultima giraffa bianca
L’ultimo esemplare di giraffa bianca rimasto al mondo, protetta da un GPS (Fonte Facebook)

La cattiveria o la bontà dell’essere umano, a seconda dei casi che via via si succedono, si potrebbe misurare, benissimo, nel momento in cui avviene una situazione da dentro o fuori. Quelle situazioni dove, o si sfocia in un bacino di convergenza, dove si mescolano le idee e se ne esce vincitori, oppure la catastrofe è solamente rimandata a data da destinarsi, con conseguenze davvero gravi.

Il possesso. Termine che, piano piano, dovremmo eliminare dal nostro vocabolario e dal nostro modo di fare e agire tutti i giorni. Lo si può vedere benissimo sulla questione animale. Molti di noi, essere umani, sono ancora convinti che l’uomo sia il possessore del mondo, mentre non siamo altro che una specie in perfetto allineamento con tutti gli altri esseri viventi.

Far passare questo messaggio è davvero un compito arduo da portare a termine. Alcune volte non c’è dibattito che tenga. E quando il dibattito non tiene, la tensione sale. Stessa tensione che si sta formando intorno al Kenya. Non tanto come nazione in sé, che sicuramente avrà i suoi problemi, ma come nazione ospitante un esemplare ormai unico al mondo: la giraffa bianca, con l’ultimo esemplare maschio rimasto al mondo e sul quale si sta abbattendo un vero e proprio tsunami.

Il Kenya fa del tutto per proteggere l’ultima giraffa bianca rimasta al mondo: pronta la lotta ai bracconieri

ultima giraffa bianca
L’ultimo esemplare di giraffa bianca rimasto al mondo fotografato in controluce (Fonte Facebook)

Sarà una lunga battaglia, anzi, una vera e propria lotta, per far sì che qualcuno, di veramente prezioso, rimanga in vita e non finisca nelle grinfie di chi ha sete di potere e superbo è nato, e morirà. Come lo sono tutti i bracconieri che occupano spazi di questo mondo che tanto, in buona parte, vuole vivere in pace.

La storia di oggi è davvero interessante, preziosa e delicata da poter raccontare. Immaginate di essere l’ultimo uomo o l’ultima donna su questa Terra. Adesso: è vero che gli animali non ragionano come noi, ma si “muovo” a istinto. Ma hanno pur sempre dei sentimenti e delle caratteristiche personali. Come le ha l’ultima giraffa bianca rimasta al mondo. Questo esemplare maschio, così raro, si trova in Kenya. Una nazione che sta facendo del tutto per cercare di proteggerlo dall’assalto dei bracconieri, che vogliono la sua “testa”, per “cantare” una stupida e orribile vittoria.

Nel mese di marzo, tanto non bastava l’avvento del coronavirus, sono state uccise due giraffe bianche: una femmina e il suo cucciolo, che si presume appartenessero alla stessa famiglia di quest’ultima giraffa. Ora, questi uomini (se così possiamo definirli) senza un briciolo di cuore, puntano all’ultimo esemplare. Da abbattere per avere la supremazia su cosa non si sa.

Per questo motivo è stato applicato, a una delle corna della giraffa, un dispositivo GPS in grado di localizzarla e proteggerla in ogni momento possibile. Suonerà ogni ora. Senza comportare nessun danno fisico o psicologico a questo meraviglioso esemplare. Collegato direttamente alle trasmittenti dei ranger della fauna selvatica.

Questa giraffa porta con sé anche due aspetti importanti da sottolineare. Uno riguarda proprio il suo aspetto esteriore. Infatti, a determinare il colore bianco, è un raro tratto genetico chiamato leucismo. Una particolarità davvero unica, che la rende particolarmente visibile in una zona del Kenya che confina con la Somalia.

L’altro aspetto è molto singolare e speriamo che venga “portato a termine”: nonostante sia l’unico esemplare di giraffa bianca rimasta al mondo non ha mai avuto un vero e proprio nome con tutti potessero chiamarla. A questo punto ci candidiamo noi: Brave, termine che tradotto dall’inglese vuol dire Coraggio.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO ARTICOLO: Avvistato squalo albino: un rarissimo esemplare a distanza ravvicinata

Davide Garritano