Home News Uno spazio per gli animali in difficoltà: un luogo confortevole per i...

Uno spazio per gli animali in difficoltà: un luogo confortevole per i pelosetti

Uno spazio per gli animali in difficoltà, un luogo di ricovero temporaneo destinato a chi ne ha maggiore bisogno

Una dolce famiglia di cani (Foto Pixabay)
Una dolce famiglia di cani (Foto Pixabay)

Nessun animale dovrebbe essere lasciato solo nel momento delle difficoltà. Ogni essere vivente dovrebbe avere un punto di riferimento a cui rivolgersi in caso di aiuto o di sostegno, non solo a livello fisico ma anche morale. Questo è l’intento che da stamattina inizia ad essere portato avanti a Viterbo, attraverso la creazione di un piccolo spazio dedicato al ricovero temporaneo degli animali bisognosi di cure o partorienti. Vediamo insieme di cosa si tratta.

Uno spazio per gli animali in difficoltà, il meraviglioso progetto di Viterbo

Lo sguardo di un cucciolo (Foto Pixabay)
Lo sguardo di un cucciolo (Foto Pixabay)

Lo spazio creato nella città sopra menzionata sarà riservato alle associazioni o ai volontari che ne faranno richiesta. La notizia è stata comunicata da Ombretta Perlorca consigliere comunale delegato al benessere e alla tutela degli animali che ha affermato: “Ho da sempre creduto nella validità di tale iniziativa ed è per questo motivo che mi sono impegnata affinché potesse realizzarsi. Oggi finalmente la città  ha questo spazio.” Poi, il consigliere aggiunge parole di ringraziamento verso i suoi collaboratori, il Sindaco Giovanni Arena, l’assessore al patrimonio Paolo Barbieri e Leonardo De Angeli, responsabile dello sportello diritti degli animali. Oltre ad essi, si è rivolto anche ai volontari che hanno messo a disposizione coperte e cucce per proteggerli dal freddo.

Potrebbe interessarti anche: La prima automedica veterinaria del Salento: un valido aiuto per gli animali

Un’idea utile verso chi non può essere abbandonato a se stesso, senza ricevere un sostegno nel momento del bisogno. Oltre al lato umano del progetto, si unisce anche quello estetico, dunque utile all’utilizzo di un luogo per troppo tempo trascurato. Infatti, l’area scelta per ospitare i cani o i gatti in difficoltà, prima era uno spazio dismesso trasformato in un luogo caldo, accogliente e confortevole che dona un nuovo aspetto alla città. Un duplice fine dunque che regala ancora più valore ad un piano che si è concretizzato. Complimenti agli ideatori dell’iniziativa!

 

Benedicta Felice