Home News Uomo tenta il suicidio, i cani lo individuano e lo salvano

Uomo tenta il suicidio, i cani lo individuano e lo salvano

CONDIVIDI

suicidio

Un uomo di 55 anni aveva svelato all’interno di un bigliettino rilasciato per i propri parenti l’intenzione di volersi togliere la vita. Il fatto è avvenuto a Pollenza, in provincia di Macerata, qualche giorno fa. La famiglia dell’aspirante suicida si è subito data da fare allertando i carabinieri ed i vigili del fuoco per cercare di impedire questa tragedia. Nel messaggio in particolare viene riportato che l’uomo aveva fatto riferimento all’acqua come metodo scelto per lasciare questo mondo, e poi si è messo alla guida della propria Volvo. Le forze dell’ordine hanno lavorato al massimo nel frattempo, riuscendo ad ottenere la posizione in cui si trovava dove aver effettuato una triangolazione della sua posizione.

Tutto ciò è stato reso possibile analizzando le celle agganciate dal telefonino del 55enne. E qui entrano in scena gli animali. Alle 8:00 di ieri mattina alcuni quattrozampe appartenenti ad un allevatore di zone hanno iniziato a dare dei segni di nervosismo. Il loro abbaiare si faceva sempre più incessante ed insolito, al punto da attirare le attenzioni di un passante. Questi ha notato che i cani si rivolgevano verso una Volvo lì parcheggiata. Si trattava proprio dell’auto dell’uomo scomparso.

Tenta il suicidio, i cani lo individuano e contribuiscono a salvarlo

Il passante ha potuto vederlo riverso all’interno dell’abitacolo e ha subito chiamato i carabinieri. Il 55enne aveva effettivamente tentato il suicidio, collegando un tubo ulteriore a quello di scarico e sigillando i vetri con del nastro adesivo. Il tutto mentre il motore era acceso. All’arrivo delle forze dell’ordine, la potenziale vittima era ancora viva ma stordita. Alla fine ha desistito dai suoi macabri propositi e ha anche aperto lo sportello dell’auto, per potersi far soccorrere. Un’ambulanza lo ha condotto all’ospedale di Jesi, dove sono poi giunti la moglie ed altri suoi familiari.

Un caso per certi versi simile è accaduto negli Stati Uniti un mese fa. Qui un ex soldato che aveva combattuto in Iraq non era riuscito a reggere alla depressione, e voleva farla finita. Aveva anche scritto un messaggio nel quale spiegava il suo gesto estremo, per poi andare sul portico di casa per concedersi un’ultima sigaretta. A quel punto, l’uomo ha visto una piccola creatura spuntare da dietro un cespuglio: si trattava di un gattino bianco e nero che ha iniziato a strofinarsi su di lui. Questo lo ha convinto a cedere alla voglia di vivere. Dopo un pianto a dirotto il marine ha raccolto il gattino, ed ora sono felici assieme.

A.P.