Home News Veglia la compagna finita in una cisterna

Veglia la compagna finita in una cisterna

CONDIVIDI

cani amici

Ci sono molti episodi di cronaca che testimoniano del legame di amicizia che si crea non solo tra un cane e un uomo ma anche tra due esemplari della stessa specie. Ecco che dopo la storia del meticcio Angelo, un randagio che ha vegliato per giorni la sua compagna di strada investita da un auto (clicca qui), aggiudicandosi il “Premio fedeltà 2015”, spunta dagli Stati Uniti un altro commovente fatto di cronaca.

Si tratta di due cani, di nome Tillie e Phoebe, che si erano smarriti nei boschi situati a ridosso della loro abitazione, nello Stato di Washington. I proprietari disperati hanno cercato i loro cani per giorni, condividendo le loro fotografie sui social e sulla pagina facebook dell’associazione Vashon Island Pet Protectors di Seattle. Grazie all’aiuto di alcuni volontari dell’associazione, Tillie e Phoebe sono state ritrovate dopo una settimana in un terreno. Un passante notando la fotografia ha riferito di aver visto un cane simile alla descrizione di Tillie, raccontando che il cane si era recato per ben due volte presso la sua porta di casa abbaiando e poi correndo via verso un burrone. E così i volontari si sono precipitati nel luogo dell’avvistamento. A grande sorpresa di tutte le persone che sono intervenute, la piccola Phoebe, la basset hound, era precipitata in una cisterna e non riusciva più a risalire. La sua compagna d’avventura, Tillie, una setter irlandese un po’ anziana, anziché lasciarla da sola, era rimasta al suo fianco per incoraggiarla e vegliarla tutto il tempo. I volontari, avvicinandosi al luogo hanno provato a chiamare il cane con il suo nome e Tillie non ha esitato a rispondere e a dirigersi verso di loro.

Alla gioia dei proprietari, le due cagnoline sono tornate a casa dove hanno ritrovato tutto l’amore e le cure alle quali erano state abituate.

“Dopo una settimana abbiamo finalmente sentito quel suono dolce del telefono con la riposta che aspettavano. Pensare a Phoebe intrappolata in quella cisterna ci ha strappato il cuore”, hanno commentato i padroni delle due cagnoline.

La notizia è subito diventata virale, finendo sulle prime pagine di tutti i quotidiani non solo locali, ma anche internazionali.