Home News Veterinaria sotto accusa: abusi tremendi contro un cane – VIDEO

Veterinaria sotto accusa: abusi tremendi contro un cane – VIDEO

CONDIVIDI
Phyllis Lucca (screenshot video)

Una veterinaria è sotto tiro dopo che un video di lei che sembra soffocare un cane è diventato virale su Facebook. Una ex dipendente ha pubblicato un video di Phyllis Lucca, proprietario di Happy Puppy Pet Spa, mentre sembra che stia soffocando un cane e sbattendolo sul tavolo. “Il cane è stato preso per la gola, soffocato, agitato in aria e poi la sua testa è stata sbattuta sul tavolo”, ha detto l’ex dipendente, Briana Brady. La giovane ha aggiunto che il cane non ha fatto nulla per provocare il comportamento.

Secondo i resoconti dei media locali, Phyllis Lucca afferma che il cane era svenuto e stava cercando di aiutare l’animale. L’ufficio dello sceriffo della contea di Sarasota sta indagando su un altro caso contro la veterinaria. Due settimane prima del video, Brady dice che un cane di nome Pumpkin ha lasciato la spa con una mascella rotta e lividi su tutto il suo stomaco. Ma su questo episodio c’è uno scambio di accuse tra le due donne. La veterinaria sostiene infatti che la responsabilità sia della sua ex assistente. Tuttavia, sia il proprietario di Pumpkin che Brady dicono di credere che la veterinaria sia stata l’unica che abbia potuto danneggiare il cane.

“Se non paghi, non curo il tuo cane…”

Si tratta, per fortuna, di fatti rari, seppur gravissimi. Nei mesi scorsi, attraverso una foto su Facebook, era arrivata una straziante denuncia: l’immagine mostra un uomo con un cucciolo inerme, avvolto in un asciugamano, tra le braccia. Il commento lascia poche ombre di dubbi: “Non ho potuto pagare, mi hanno spinto via. Il mio cucciolo è morto proprio là dentro le mie braccia”.

L’uomo, Podge Sweeney,  si è lasciato andare ad uno sfogo, nel quale ha raccontato che avrebbe dovuto pagare 119 sterline per il trattamento e che in tasca aveva solo 35 sterline. “Ho detto ai veterinari che avrei ricevuto lo stipendio a breve ma a loro non è interessato”. In Germania, invece, accusato di aver esercitato abusivamente la professione  di veterinario dal 2014 al 2017, un uomo di Pankow è finito ora sotto processo.

GUARDA VIDEO

GM