Home News Vincitore del super bowl regala la tassa di adozione a 100 cani

Vincitore del super bowl regala la tassa di adozione a 100 cani

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:10
CONDIVIDI

Il super bowl è un evento non solo per gli spettatori che lo aspettano per tutto l’anno ma anche per i giocatori che lo considerano come la più grande giornata della loro carriera. Uno di loro lo ha trasformato nella giornata più felice anche per 100 animali del rifugio.

Superbowl
Superbowl 2020 uno dei vincitori regala la tassa di adozione per 100 cani di un rifugio

Dopo aver vinto questa entusiasmante partita i vincitori sono soliti farsi dei grossi regali per elogiare la loro impresa. La maggior parte degli atleti sceglie di regalarsi regali maestosi ma quest’anno, uno di loro ha voluto fare la differenza in tutto e per tutto, e ha deciso di restituire qualcosa alla comunità regalando la tassa di adozione a 100 cani del canile.

Il vincitore del Super bowl paga la tassa di adozione

Superbowl
Il giocatore che ha vinto il Superbowl 2020 ha pagato la tassa di adozione di 100 cani chiusi nel box dei rifugi

Il giocatore  Chiefs Derrick Nnadi è uno dei giocatori che ha vinto il Super Bowl 2020 domenica sera. La star della NFL ha rivelato che ha deciso di festeggiare la grandiosa vittoria facendo qualcosa per la comunità. Grazie a Nnadi, infatti, tutti i cani del rifugio per animali KC Pet Project sono  stati svincolati dalla tassa di adozione.

Il giocatore di football ha dichiarato che per tutta la sua vita aveva sempre voluto adottare un cane, e che durante la sua crescita per lui non è mai stato possibile prendere un’animale domestico poiché i suoi genitori non gli avevano mai dato il permesso.

La ragione per il quale ha deciso di donare la tassa di adozione è stata proprio la sua infanzia. L’uomo ha infatti spiegato, di aver preso il suo primo cane quando era all’ultimo anno di college e di come il cane di nome  Rocky,  gli avesse insegnato il profondo legame che si instaura tra un’essere umano e il suo amico a quattro zampe.

Nnadi ha  anche spiegato  come questa nuova amicizia e consapevolezza  gli abbia fatto percepire di  come i cani rinchiusi nei canili, soffrano terribilmente. Secondo i racconti del giocatore infatti il suo cane Rocky appena preso era molto timido e impaurito dalla presenza dell’essere umano ed è proprio questo che ha portato il giocatore a capire la sofferenza che provano gli animali stando chiusi per anni dei recinti o nei box dei canili.

A inizio stagione il giocatore aveva deciso di aiutare un rifugio senza scopo di lucro situato a Kansas City, nel Missouri collaborando con la Derrick Nnadi Foundation, per ogni partita vinta il giocatore avrebbe pagato la tassa di adozione di uno degli animali presenti nel rifugio.
Ma quando la sua squadra si è qualificata per giocare il Super Bowl ha giurato che se avesse vinto avrebbe pagato la tassa di adozione per tutti i cani presenti nel rifugio.

Ogni tassa di adozione costa all’incirca 150 dollari e i cani presenti nel rifugio al momento della vittoria erano 100 ma il giocatore non si è tirato indietro anzi è stato contento di aver contribuito per una causa che tocca moltissime persone e moltissimi animali.

Il giocatore in’un’intervista ha infatti dichiarato di essere entusiasta per la vittoria:” Non sono mai stato un campione prima””Tutti gli anni in cui ho giocato a football, questa prima volta onestamente mi sembra il giorno più bello della mia vita.”

View this post on Instagram

Derrick Nnadi is a true champ!! 🙏🐶🙏

A post shared by Upworthy (@upworthy) on

L.L.

potrebbe interessarti anche—>

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI