Home News Violenza in allevamento: le immagini sollevano le indignazioni e arriva la protesta

Violenza in allevamento: le immagini sollevano le indignazioni e arriva la protesta

CONDIVIDI

La stessa violenza che si ripete. Le stesse immagini che potremmo pensare di repertorio e invece si tratta di un nuovo caso che si è verificato in Florida, Stati Uniti. Sono stati denunciati maltrattamenti all’interno di un allevamento di mucche da latte, il Larson Dairy Farmil che produce per i supermercati negli Stati Uniti. Sono state diramate le immagini raccapriccianti dei dipendenti dell’azienda che abusano delle mucche da latte. Calci, strattoni, botte con sbarre metalliche e una violenza gratuita contro esseri innocui già sfruttati quotidianamente.

La vicenda ha avuto una grossa risonanza mediatica e i vertici dell’azienda sono stati obbligati a diramare un comunicato stampa ufficiale per annunciare che sarà avviata un’indagine. La direzione della Larson Dairy Farmil hanno denunciato nel corso di una conferenza stampa di non tollerare questo tipo di comportamento e che i dipendenti sono stati licenziati. E’ inammissibile, sottolineano i vertici dell’allevamento che le mucche siano trattate in quel modo: “Abbiamo dei protocolli rigorosi riguardo al benessere degli animali e comportamenti di questo tipo sono inaccettabili. il dipendente è stato licenziato e stiamo valutando ulteriori modalità con le quali effettuare un maggior controllo per tutelare gli animali”, ha dichiarato il responsabile dell’allevamento.

Lo stesso ministero dell’agricoltura statunitense e la federazione dei produttori di latte hanno condannato questi comportamenti definiti “intollerabili”.

Richard Couto, fondatore e promotore della indagini della  Animal rights group, ha dichiarato di attendersi da parte della autorità governative un’operazione a larga scala per agire contro questo tipo di violenza.

Casi di questo tipo sono all’ordine del giorno nella catena di produzione alimentare. Come denunciato più volte dalle organizzazioni animaliste quotidianamente gli animali sono maltrattati sia negli allevamenti, che durante i trasporti o al macello. Diverse inchieste hanno fatto emergere le torture alle quali sono sottoposti questi poveri animali già sfruttati ai quali il sistema produttivo ha tolto dignità e benessere. Immagini che impongono una riflessione, come più volto ripetuto ed evidenziando, su un sistema di violenza ormai istituzionalizzato, ovvero che le stesse istituzioni consentono.