Home News Wurstel con chiodi per uccidere i cani: l’allarme dell’OIPA e delle autorità

Wurstel con chiodi per uccidere i cani: l’allarme dell’OIPA e delle autorità

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:35
CONDIVIDI

Rinvenuti wurstel con chiodi per uccidere i cani, un pericolo per cani di proprietà e randagi: l’allarme dell’OIPA e delle autorità.

Wurstel chiodi uccidere cani
Wurstel con chiodi per uccidere i cani: l’allarme dell’OIPA e delle autorità (Foto Facebook OIPA)

Alcune persone pensavano che l’emergenza coronavirus avesse reso il genere umano più sensibile verso le altre creature ma non è così. L’OIPA ha lanciato un nuovo allarme su dei pezzetti di wurstel imbottiti con chiodi rinvenuti per terra in una zona in cui proprietari di cani vanno a passeggio con i loro animali domestici.

Potrebbe interessarti anche: Cane rinchiuso nel bagagliaio di un’auto da mesi: il motivo spiazza tutti

Wurstel con chiodi per uccidere cani di proprietà e/o randagi: l’allarme dell’OIPA e delle autorità

esche uccidere cani
Esche per uccidere i cani: l’allarme dell’OIPA (Foto Facebook OIPA)

Solo qualche giorno fa erano stati riscontrati nella stessa zona questo stesso tipo di esche quindi è altamente probabile che si tratti dello stesso individuo che vuole danneggiare qualche cane, anche se non possiamo sapere se il suo sia un odio generico verso i cani o verso un animale particolare.

Potrebbe trattarsi anche di una vendetta verso una persona tramite il suo animale, come è successo di recente ad un uomo che ha rapito il cane della ex cognata ma che per fortuna il gesto è stato senza conseguenze mortali per l’animale.

A segnalare il primo pericolo, con tanto di fotografie, è stata la sezione OIPA della gita di Ancona, che per la seconda volta in pochi giorni si è dovuto ritrovare a avvertire la popolazione che frequenta la zona Brecce Bianche della città. Anche qualche mese fa, quando sono stati trovati bocconcini con chiodi di ferro per uccidere i cani l’allarme è stato lanciato da un’associazione.

Dato il Pericolo reale anche il Comune ha deciso di avvisare i cittadini tramite un avviso su un palo della luce posto in zona.

Potrebbe interessarti anche: Trump favorisce i petrolieri e apre la caccia ai cuccioli di orsi e lupi

L’OIPA ha avvertito le autorità competenti, a cui è stata già sporta denuncia, che hanno fatto immediatamente un sopralluogo. Tramite la sua pagina Facebook l’associazione ha suggerito ai residenti di monitorare la zona, magari facendo dei turni.

Quello che suggeriamo noi è di tenere i propri cani vicini e sempre muniti di guinzaglio o di museruola quando non sono in in un’area cani sia per rispettare la legge sia per tenerli al sicuro da esche ma anche da eventuali attacchi di altri cani.

Teresa Franco