Home News Zooerastia al cinema: il gran rifiuto di Robert Pattinson

Zooerastia al cinema: il gran rifiuto di Robert Pattinson

CONDIVIDI
Robert Pattinson (AFP/Getty Images)

Il noto attore Robert Pattinson ha raccontato alcuni inquietanti retroscena del thriller ‘Good Time’ presentato con successo all’ultimo festival di Cannes. In particolare, l’attore, invitato al Jimmy Kimmel Live! show della ABC, ha reso pubblico cosa prevedeva il copione. Il suoi personaggio, Constantine “Connie” Nikas, avrebbe dovuto masturbare un cane.

Dice Robert Pattinson: “Il mio personaggio, Connie, ha una grande affinità con i cani. Pensa di essere stato un cane nella sua vita precedente e di avere la possibilità di controllare gli animali”. Quindi entra nel merito: “Abbiamo girato una scena in cui c’è uno spacciatore che entra improvvisamente nella stanza e lui era disteso accanto al cane e lo stava masturbando”. Ma l’ex vampiro di Twilight, che ha recentemente adottato un animale da un canile, si è rifiutato.

L’addestratore del cane gli ha spiegato che non doveva preoccuparsi: “E’ abituato per l’allevamento. Voglio dire puoi farlo. Devi semplicemente massaggiare l’interno delle cosce”. Ma Robert Pattinson non è tornato sui suoi passi, così la scena è stata girata utilizzando una protesi in plastica. Inoltre, la scena non è stata inserita nella versione del film presentato in sala, ma sarà un contenuto extra nella versione in dvd. La scelta dell’attore ha ricevuto il plauso di Peta, associazione animalista internazionale. L’organizzazione ha evidenziato l’importanza di controlli e tutele per gli animali impegnati sui set cinematografici.

Le polemiche contro Chiambretti e Asia Argento

In Italia, qualche settimana fa, aveva destato molte polemiche la puntata di Matrix Chiambretti condotta da Piero Chiambretti con ospite Asia Argento, la figlia del noto regista Dario Argento. Durante l’intervento, sottolinea Lorenzo Croce, presidente Aidaa “è stato trasmesso un video tratto da un film di qualche anno fà il cui la Argento dopo un ballo erotico, si bacia di fatto con un cane rotweiller”.

Dopo la visione del video, i commenti successivi di Chiambretti e la Argento sarebbero stati ambigui sul tema della zoorestia, ovvero rapporti intimi e sessuali con gli animali. Tuttavia, specifica Croce, non vi è stata “alcuna esplicita denuncia del fenomeno del sesso con animali”.

La zooerastia è un fenomeno preoccupante e secondo i dati diffusi nel mese di marzo del 2017 sarebbe in aumento . Anche se non è vietato in molti paesi, spesso la detenzione e la diffusione di materiale pornografico è invece proibito. La zooerastia è un fenomeno fuori controllo ed è facile trovare in rete filmati con scene agghiaccianti di sesso con animali e bambini.

Zooerastia nel mondo del porno

Proprio l’Aidaa ha lanciato un appello alla pornodiva Malena la Pugliese invitando a diventare testimonial di una campagna contro la zooerastia, ovvero la pratica di fare sesso con gli animali. La stessa Cicciolina, recentemente, aveva smentito di aver mai fatto sesso con un cavallo, presentando nel mese di gennaio 2017 una denuncia ai motori di ricerca affinché questa vicenda “falsa” fosse cancellata. Negli anni scorsi, Aidaa ha denunciato Andrea Diprè per aver diffuso dei filmati di sesso con animali della pornostar Moana Conti.

GM