Home News Zooerastia nel film con Robert Pattinson: cosa c’è di vero?

Zooerastia nel film con Robert Pattinson: cosa c’è di vero?

CONDIVIDI
Robert Pattinson (PATRICK KOVARIK/AFP/Getty Images)

Il noto attore Robert Pattinson ha raccontato alcuni inquietanti retroscena del thriller ‘Good Time’ presentato con successo all’ultimo festival di Cannes. In particolare, l’attore, invitato al Jimmy Kimmel Live! show della ABC, ha reso pubblico cosa prevedeva il copione. Il suoi personaggio, Constantine “Connie” Nikas, avrebbe dovuto masturbare un cane.

Queste le parole di Robert Pattinson: “Il mio personaggio, Connie, ha una grande affinità con i cani. Pensa di essere stato un cane nella sua vita precedente e di avere la possibilità di controllare gli animali”. Quindi entra nel merito: “Abbiamo girato una scena in cui c’è uno spacciatore che entra improvvisamente nella stanza e lui era disteso accanto al cane e lo stava masturbando”. Ma l’ex vampiro di Twilight, che ha recentemente adottato un animale da un canile, si è rifiutato.

L’addestratore del cane gli ha spiegato che non doveva preoccuparsi: “E’ abituato per l’allevamento. Voglio dire puoi farlo. Devi semplicemente massaggiare l’interno delle cosce”. Ma Robert Pattinson non è tornato sui suoi passi, così la scena è stata girata utilizzando una protesi in plastica. Di fronte alle vibranti proteste degli animalisti, l’attore ha poi dovuto precisare di aver soltanto scherzato nel corso di quell’intervista.

Robert Pattinson ha dovuto rilasciare un comunicato su IndieWire: “La storia che ho raccontato ieri sera da Jimmy Kimmel sembra sfuggita al mio controllo. Qualcuno non ha capito che si trattava di uno scherzo. Niente di quello che è stato raccontato è accaduto sul set di Good Time. Siamo tutti grandi amanti degli animali e non faremmo mai niente per far loro del male. Tutti coloro che sono coinvolti in Good Time sono professionisti fantastici ed hanno realizzato un film di cui sono orgoglioso. Mi sento in imbarazzo perché ho cercato di far ridere Jimmy ma ho creato confusione ed ho dato un’impressione sbagliata”.

La zooerastia è un fenomeno preoccupante e secondo i dati diffusi nel mese di marzo del 2017 sarebbe in aumento . Anche se non è vietato in molti paesi, spesso la detenzione e la diffusione di materiale pornografico è invece proibito. La zooerastia è un fenomeno fuori controllo ed è facile trovare in rete filmati con scene agghiaccianti di sesso con animali e bambini.

Le polemiche contro Chiambretti e Asia Argento

In Italia, qualche settimana fa, aveva destato molte polemiche la puntata di Matrix Chiambretti condotta da Piero Chiambretti con ospite Asia Argento, la figlia del noto regista Dario Argento. Durante l’intervento, sottolinea Lorenzo Croce, presidente Aidaa “è stato trasmesso un video tratto da un film di qualche anno fà il cui la Argento dopo un ballo erotico, si bacia di fatto con un cane rotweiller”.

Zooerastia nel mondo del porno

Proprio l’Aidaa ha lanciato un appello alla pornodiva Malena la Pugliese invitando a diventare testimonial di una campagna contro la zooerastia, ovvero la pratica di fare sesso con gli animali. La stessa Cicciolina, recentemente, aveva smentito di aver mai fatto sesso con un cavallo, presentando nel mese di gennaio 2017 una denuncia ai motori di ricerca affinché questa vicenda “falsa” fosse cancellata. Negli anni scorsi, Aidaa ha denunciato Andrea Diprè per aver diffuso dei filmati di sesso con animali della pornostar Moana Conti.

GM