Home Social Animali notizie, youtuber nei guai per il suo ‘cane nazista’ – VIDEO

Animali notizie, youtuber nei guai per il suo ‘cane nazista’ – VIDEO

CONDIVIDI
cane nazista
Il caso del ‘cane nazista’ ha sollevato un polverone: ora sono guai per il suo proprietario

Uomo nei guai per il suo ‘cane nazista’: gli ha insegnato il saluto in voga nei tedeschi per omaggiare Hitler quando impartisce comandi antisemiti.

Insegnare il saluto nazista al proprio cane deve essere sembrato evidentemente una cosa divertente ad un noto youtuber scozzese. Il 30enne Mark Meechan dovrà ora rispondere in tribunale di quanto commesso: ha infatti segnato al proprio Carlino di nome Buddha a sollevare la zampa all’indicazione di “Heil Hitler” e ad altre espressioni di scherno nei confronti degli ebrei. Il canale YouTube si chiama ‘Count Dankula’ ed i fatti risalgono al mese di aprile del 2016. Da allora il video del ‘cane nazista’ ha raccolto oltre 3 milioni di visualizzazioni e parecchie altre interazioni.

Ma qualcuno si è preso la briga di segnalare la cosa alle autorità, e la polizia ha addirittura arrestato Meechan per il reato di ‘hate speech’. Si tratta nello specifico di incitamento all’odio razziale. Un tribunale locale è stato ora chiamato ad esprimere una sentenza in secondo grado in proposito. E molto probabilmente l’uomo sarà giudicato colpevole, in base a quanto stabilito dal Communications Act britannico promulgato nel 2003. A sua difesa l’imputato sostiene di aver insegnato il saluto nazista al proprio per fare un dispetto alla sua fidanzata, tale Suzanne Kelly.

Cane nazista, la difesa: “Era solo uno scherzo”

A tutti gli effetti sarebbe proprio quest’ultima la proprietaria del quattrozampe. Di certo non si aspettava di suscitare tutto questo clamore. Il giovane però rischia fino a sei mesi di carcere oltre ad una multa salata. Le autorità poi non concordano con le giustificazione di Meechan. Lo sceriffo sostiene che il video del cane nazista risulta essere ad ogni modo “intollerabile ed estremamente offensivo. Specie perché il filmato viene descritto come ‘divertente’, quando in realtà non lo è affatto. È vero che c’è libertà di espressione, ma è vero anche che la stessa implica un grosso senso di responsabilità nelle azioni che si compiono”. Per le autorità, l’imputato era pienamente consapevole di quanto stava facendo, e “ha usato contenuti antisemiti per ottenere popolarità per il proprio canale YouTube”. L’estrema destra scozzese, venuta a conoscenza dell’episodio del cane nazista, ha mostrato tutta la propria solidarietà a Meechan. Francamente i video divertenti sui cani sono ben altri.

A.P.

Guarda il video