Home Social Animali salvati, capriolo rischia di annegare in mare: lo soccorrono i passanti

Animali salvati, capriolo rischia di annegare in mare: lo soccorrono i passanti

CONDIVIDI
capriolo
Un capriolo si tuffa in mare e rischia di annegare: lo salvano i passanti

Salvataggio insolito a Voltri: un capriolo si è lanciato in mare. A salvarlo sono stati i passanti.

La scorsa settimana in Liguria è avvenuto un salvataggio decisamente inusuale. Ad essere stato tratto da una situazione diventata improvvisamente brutta è stato infatti un capriolo, che con tutta probabilità era arrivato sulla spiaggia che sorge nelle vicinanza di Voltri – il quartiere di Genova posto all’estrema periferia del capoluogo ligure – dai boschi antistanti le vicine alture. L’animale si è tuffato in mare e la cosa era stata notata da alcuni residenti e passanti. Quella scena decisamente curiosa ed inaspettata ha però presto presentato un risvolto spiacevole ed ai limiti del drammatico. Il giovane mammifero infatti si è quasi subito trovato in difficoltà. Stava rischiando di annegare e nel tentativo di salvarsi e di uscire dalle acque del mare, si è pure fatto male ad una zampa. Il capriolo ha speso molte energie, al punto da non tentare nemmeno la fuga.

Capriolo rischia di annegare, lo salvano alcuni passanti

Alcune persone si sono subito precipitate a soccorrerlo, traendolo dal mare e lasciando che si riposasse sulla spiaggia. Lo hanno asciugato e tranquillizzato, in attesa che giungessero i soccorsi. Sono trascorsi 40 minuti, decisamente non pochi, prima che giungesse sul luogo una squadra di Vigili del Fuoco. Qualcuno aveva pensato che l’animale selvatico provenisse da Villa Duchessa di Galliera, cosa però ritenuta improbabile perché lì gli animali sono tutti dotati di una targhetta di riconoscimento. Infatti poi qualcun altro ha riferito di aver avvistato già in altre circostanze un capriolo dalle dimensioni simili in zona. Molto probabilmente si tratta proprio dell’animale in questione. Il quale sarà rimesso in dopo che la ferita alla zampa posteriore sinistra si sarà del tutto rimarginata. Già l’anno scorso era avvenuto un salvataggio con dinamiche simili a Varazze, in provincia di Savona. In quella circostanza fu un bagnino, nel mese di agosto, a salvare dal mare un altro capriolo finito in acqua. Dove presumibilmente l’animale si era tuffato perché spaventato dalle persone. In quella occasione il bagnino fu assistito da un surfista che aveva impedito con la sua presenza al capriolo di lanciarsi in alto mare.

A.P.