Home Social Cane picchiato a Rimini, denunciato l’uomo che lo ha preso a calci

Cane picchiato a Rimini, denunciato l’uomo che lo ha preso a calci

CONDIVIDI
cane picchiato
Un cane picchiato da uno sconosciuto al parco

Un cane picchiato da uno sconosciuto al parco: l’animale si trovava col suo padrone.

La scorsa settimana si era verificato uno spiacevole caso con protagonista un cane picchiato con inaudita cattiveria da parte di un uomo. La vicenda aveva avuto luogo a Rimini, all’interno del Parco Marecchia. E tutto era stato segnalato alle guardie ecozoofile di ‘Fare Ambiente’, in servizio nella città romagnola. Era stato il proprietario del povero animale a descrivere la dinamica di quanto accaduto, affermando che un individuo aveva colpito brutalmente a calci il quattrozampe di sua proprietà. Il Parco Marecchia è dotato di una apposita area di sgambamento all’interno della quale le persone con i loro cani al seguito possono liberamente passeggiare. E questo senza creare alcun tipo di disturbo agli altri passanti. Nel momento dell’aggressione erano presenti altri testimoni. Le guardie sono riuscite a rintracciare il violento in un secondo momento. L’individuo ha fornito la propria versione dei fatti e l’hanno confrontata con quella del cane picchiato.

Cane picchiato, l’aggressore è stato denunciato. E c’è dell’altro

Per fortuna l’animale, di razza Dogo Argentino, non ha riportato particolari ferite. In ciò ha svolto un ruolo importante il fisico particolarmente allenato del quattrozampe. L’aggressore lo ha colpito con un singolo calcio, e a parte il comprensibile spavento, non ci sono state altre conseguenze. Ma resta ovviamente il sentimento di disprezzo per qualcosa che ha coinvolto un povero animale indifeso e che mai dovrebbe succedere. Quanto descritto è stato in pratica riportato anche da una apposita nota rilasciata da ‘Fare Ambiente’. Ora l’aggressore è stato raggiunto da un provvedimento di denuncia per maltrattamento di animali. Tra l’altro, proprio in questa circostanza, è stata anche segnalata la presenza di bocconi sospetti, presumibilmente avvelenati, lasciati in alcune aree dello stesso parco. Le Guardie Zoofile però non hanno rinvenuto nulla. Altri casi di maltrattamento di animali purtroppo si sono verificati nelle ultime settimane. E con una frequenza che risulta essere spesso davvero preoccupante. In provincia di Perugia è stato scoperto un allevamento in cui i cani erano sottoposti a delle pratiche davvero crudeli ed orribili.

A.P.