Home Social Cucciolo salvato a soli 3 giorni di età: si era cacciato nei...

Cucciolo salvato a soli 3 giorni di età: si era cacciato nei guai – FOTO

CONDIVIDI
cucciolo salvato
Il cucciolo salvato ad appena 3 giorni di vita

Cucciolo salvato ad appena 3 giorni di età: si era cacciato nei pasticci.

Un cucciolo salvato ad Auburn, negli Stati Uniti, sta facendo parlare di se per una particolarità non da poco. L’animaletto infatti ha soltanto 3 giorni di vita, è di dimensioni estremamente piccole, tanto da poter occupare a stento il palmo di una mano. Il piccolino, trascinandosi in maniera impacciata, è finito con l’inoltrarsi nei meandri di una ventola di riscaldamento. E per via di questa sua curiosità ha rischiato molto. Il cagnolino minuscolo, date le sue esigue dimensioni, è riuscito a penetrare abbastanza facilmente nelle intercapedini della struttura in metallo. Purtroppo però non riusciva più ad uscire.

Ed ovviamente, essendo praticamente appena nato, non aveva ancora la capacità di poter utilizzare la vista per potersi orientare. Auburn è una località situata nello stato americano di Washington, sul versante nord-occidentale degli States. A mettere in scena l’atto con il cucciolo salvato e portato prontamente al sicuro sono stati i vigili del fuoco del Valley Regional Fire Authority. Ad allertare i pompieri sono stati i proprietari dell’animaletto, estremamente preoccupati perché non sapevano cosa fare al momento. Ma come detto, l’animaletto è stato tratto in salvo ed è stato subito affidato alla sua mamma. Che c’è da giurarlo, non lo lascerà più andare in giro da solo tanto facilmente.

Cucciolo salvato a soli 3 giorni di vita, ed in Italia c’è un altro caso del genere

A proposito di cuccioli di cane salvati, una cosa del genere si è verificata anche da noi. La vicenda si è verificata lo scorso 28 marzo, ma l’Enpa, che ha seguito il fatto da vicino, ha scelto di darne notizia soltanto nelle scorse ore. Degli operai si trovavano al lavoro per ripulire un’area verde del comune lombardo di Settimo Milanese, quando si sono imbattuti in due sacchi dell’immondizia. La loro posizione è parsa fin da subito sospetta. Data la vicinanza con un tratto della tangenziale, si pensa che i due sacchi siano stati lanciati da un’auto in corsa. Al loro interno c’erano due cuccioli di pochi giorni di età. Qualcuno li ha lasciati lì non importandosi affatto della loro sorte. Purtroppo uno dei due è rimasto ucciso in maniera orribile proprio durante il ritrovamento.

A.P.