Home Social Lugo, gatto ucciso dopo essere stato legato col fil di ferro

Lugo, gatto ucciso dopo essere stato legato col fil di ferro

CONDIVIDI

gatto ucciso

A Lugo, in provincia di Ravenna, c’è stato un triste episodio riguardante un gatto ucciso dopo aver subito delle indicibili sevizie. A segnalarlo è stata l’Enpa, che parla di “episodio di una gravità e un’atrocità inaudite”. Ci si augura che il colpevole, o i colpevoli, possano essere assicurati alla giustizia, in quanto chi ha ammazzato l’animaletto mostra degli evidenti segnali di squilibrio psichico ed antisociale. Il micio aveva circa 2 anni ed è stato ritrovato legato con del fil di ferro ad una recinzione, appeso a testa in giù. Il tutto si è verificato a Belricetto, una frazione di Lugo. L’Ente Nazionale Protezione Animali ha anche fatto sapere che intende sporgere denuncia contro ignoti per il reato di maltrattamento ed uccisione di animali. Il gatto ucciso si chiamava Oliver ed apparteneva alla signora Luisa.

Gatto ucciso, la sua padrona è scioccata da tanta violenza

La donna ha rilasciato alcune dichiarazioni alla stampa, anche se si è detta profondamente scossa. Non vedeva tornare a casa Oliver nella serata di domenica, a differenza degli altri due gatti che vivono con lei. Luisa pensava ad un contrattempo, come ad esempio al fatto di essere rimasto chiuso in un garage dei vicini. Una cosa che era già accaduta altre volte. E comunque i gatti per abitudine tendono ad allontanarsi di casa pur vivendo in un ambiente domestico, per poi rifarsi vivi anche a distanza di qualche giorno.

Ma stavolta non è stato così. Ed anche lunedì, martedì e così via Oliver non ha dato segni di presenza. Così Luisa si è messa alla ricerca del gatto ucciso, scoprendo l’orribile verità da una sua vicina di casa. Oliver era stato legato col fil di ferro attraverso un nodo scorsoio. Più si agitava e più lo stesso si stringeva. Per il povero animaletto è stata una fine orribile. E la cosa non trova alcuna spiegazione, visto che né Oliver né gli altri suoi gatti hanno mai dato fastidio a qualcuno. E non è l’unico episodio di violenza nei confronti di un povero gatto. Il più recente risulta essere ugualmente atroce ed è andato in scena nel Pisano.

A.P.