Home Social Maltrattamenti animali, l’elefante triste si succhia la proboscide al circo – VIDEO

Maltrattamenti animali, l’elefante triste si succhia la proboscide al circo – VIDEO

CONDIVIDI
Maltrattamenti animali
Maltrattamenti animali, il circo è uno dove elefanti ed altre specie subiscono violenze

I circhi ‘Ringling Brothers’ e ‘Barnum & Bailey’ hanno ufficialmente chiuso le loro attività l’anno scorso dopo aver posto fine ai rispettivi, caratteristici spettacoli di elefanti. Ma non tutti ne hanno seguito l’esempio. Nel mondo del circo altri continuano a sfruttare gli animali. Ad esempio il ‘Garden Bros Circus’, un circo itinerante che si esibisce negli Stati Uniti e in Canada e che non solo costringe gli animali come gli elefanti a indossare costumi e ad eseguire trucchi contro la loro natura per divertire la folla, ma permette anche ai visitatori paganti di poterli cavalcare dietro lauto pagamento. La cosa va avanti da tempo, ed una utente ha postato circa un anno fa un video di maltrattamento animali su Facebook. Questo allo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica a fare qualcosa. Nella clip viene ripresa tutta la fragilità emotiva di un povero elefante, la cui pelle è segnata dalla presenza di cicatrici ed altre tracce. Il pachiderma se ne sta immobile a succhiare la propria proboscide, con aria profondamente malinconica. Nel suo sguardo non è affatto difficile scorgere tutto il dolore e la tristezza che prova. Ma gli addetti ai lavori gli passano accanto insensibili, come se tutto questo fosse normale.

Maltrattamento animali, le immagini dell’elefante tristi toccano la sensibilità di tanti

Non solo è inumano mantenere gli animali come il circo, ma farlo comporta anche un rischio per il pubblico. Infatti gli animali selvatici non possono essere addomesticati veramente del tutto nel corso della loro vita. Di incidenti e contrattempi non mancano, e molti di essi hanno cercato di fuggire dalle rispettive gabbie. Cosa che di solito prigioni provoca la morte degli stessi. Da qui al maltrattamento animali la strada è breve. E poiché il pubblico è diventato più consapevole dei pericoli insiti nel mantenere gli animali selvatici come per l’appunto possono essere gli elefanti in cattività, le leggi hanno cominciato a cambiare in meglio. Diverse città degli Stati Uniti, tra le quali San Francisco, Los Angeles, New York, Santa Fe e Portland, nel Maine, hanno vietato l’uso di animali selvatici per spettacoli circensi di intrattenimento dal vivo. Eppure i circhi sono ancora in viaggio nel resto degli Stati Uniti ed in tutto il mondo mondo. Il modo più semplice per combattere la crudeltà dei circhi è non acquistare mai biglietti da loro ed educare la comunità sui gravi problemi che caratterizzano questo ambito. Molte persone sono ancora completamente ignare delle sofferenze e dei maltrattamenti animali che avvengono al circo.

Guarda il video