Home Social Lodi, maltrattamento di animali senza pari: 31 cani tenuti in condizioni orribile,...

Lodi, maltrattamento di animali senza pari: 31 cani tenuti in condizioni orribile, due sono morti

CONDIVIDI

Un gravissimo episodio di maltrattamento di animali è venuto alla luce a Cervignano d’Adda, in provincia di Lodi. Qui un insospettabile abitante del posto è stato raggiunto da un provvedimento di denuncia dopo che all’interno della ‘Cascina Luigia’ di sua proprietà sono stati scoperti diversi cani tenuti prigionieri. Gli animali erano tenuti in condizioni di detenzione orripilanti. L’uomo è un disoccupato che aveva adibito la propria tenuta a pensione per cani di caccia. Peccato che il tutto fosse completamente abusivo e che dal punto di vista igienico-sanitario non si sarebbe potuto fare di peggio.

All’interno c’erano 31 quattrozampe estremamente sofferenti. Due di loro erano morti di stenti. A far cessare tutto sono stati gli agenti dell’Unione Nord Lodigiano della polizia locale. La struttura è stata posta sotto sequestro e chiusa. Il maltrattamento di animali su vasta scala era stato perpetrato a cani appartenenti a varie razze. C’erano spinoni, pitbull, setter, segugi…i cui ignari proprietari li avevano affidati all’uomo per sottoporli ad un addestramento. Gli agenti li hanno trovati del tutto sporchi, denutriti, affamati ed in preda alla più totale sofferenza. Tutto è nato grazie alla segnalazione di un passante che ha notato i due cani morti all’esterno della struttura.

Maltrattamento di animali, quanto accaduto è estremamente odioso

Al blitz che ha portato al salvataggio degli animali hanno partecipato anche dei veterinari e le guardie zoofile. L’idea diffusa in paese era che quella struttura fosse dismessa. Invece al suo interno veniva commessi tutti quegli orrori. Il tanfo all’interno era talmente forte da rendere necessario l’utilizzo di mascherine per poter esplorare gli ambienti. Tutti i cani sottoposti a maltrattamento di animali sono stati trasferiti in un’altra struttura. Adesso si trovano alloggiati presso un canile nella vicina Zelo Buon Persico. Qui i rispettivi proprietari potranno recarsi a riprenderli. Altrove c’è stato un altro episodio di maltrattamento, ma in una dinamica diversa. Sfortunato protagonista della vicenda è stato un cagnolino, che la sua padrona non ha esitato ad abbandonare ed a lasciare in mezzo alla strada. Le riprese video però hanno inchiodato la responsabile. E la stessa, messa alle strette, ha confessato tutto adducendo ad una assurda scusa.

A.P.