Home Social Cane malato in dotazione alla polizia viene eutanizzato, le autorità lo omaggiano...

Cane malato in dotazione alla polizia viene eutanizzato, le autorità lo omaggiano così – FOTO

CONDIVIDI

Un intero dipartimento di polizia ha dato l’ultimo saluto a Pajti, un cane malato terminale che da qualche anno svolgeva servizio nelle forze dell’ordine della contea di Lonoke, una città situata a pochi chilometri di distanza da Little Rock, la principale città dell’Arkansas. Il cane poliziotto era impiegato con le autorità locali a partire dal 2013, ma purtroppo pochi mesi fa gli è stato diagnosticato un osteosarcoma, vale a dire una forma di cancro alle ossa. E quando la terribile malattia ha iniziato a diffondersi, lo sceriffo John Staley ha preso la decisione particolarmente difficile di far decadere l’animale dal servizio e di farlo sopprimere.

“Purtroppo non dispone più delle energie necessarie per svolgere il suo lavoro”, ha detto il tutore della legge. Ad accudire per quasi cinque anni a Pajti ci ha pensato il suo vice, Brooks Grabill, che alla emittente televisiva di Little Rock ha affermato che non si è potuto agire altrimenti, visto che il cancro progrediva rapidamente nel povero cane malato, al punto che un veterinario ha raccomandato di sottoporlo ad eutanasia.

Cane malato, tutti i suoi colleghi poliziotti lo omaggiano così

Così mercoledì scorso gli agenti della Contea di Lonoke e delle centrali circostanti hanno condotto una processione con luci e sirene accese per accompagnare Pajti al rifugio dove sarebbe stato sottoposto ad eutanasia. Per molti di loro è stato come perdere un collega. Pajti era molto più di un semplice cane. Un poliziotto ha dichiarato: “Dobbiamo mostrare rispetto per i cani proprio come faremmo con qualsiasi altro poliziotto. Anche loro hanno un distintivo ed un documento d’identità, proprio come noi poliziotti. Fanno parte del dipartimento, fanno parte della nostra famiglia”.

Il cane malato è stato omaggiato anche con una ultima chiamata radio. Qui lo si è ringraziato per il servizio offerto alla comunità di Lonoke. Il suo partner umano ha detto che nelle ultime settimane l’animale soffriva nel vederlo uscire per andare a lavorare. “Sarebbe voluto venire anche lui, soffriva ogni volta che mi vedeva in uniforme”. Il quattrozampe poliziotto ha contribuito a salvare molte vite dal 2013 in poi. Poche settimane fa una trasmissione tv aveva mostrato l’ulteriore legame che si viene a creare tra un cane poliziotto ed il suo partner umano.

A.P.