Amorequattrozampe

Selfie con gli animali, risvolti drammatici per le specie coinvolte

sabato, 7 ottobre 2017
selfie

@tinder

E’ bene saperlo: i selfie e gli animali non vanno d’accordo. E tale affermazione non giunge affatto alla leggera. Diversi infatti sono stati i casi negli ultimi anni per i quali l’assurda mania di scattarsi foto a tutti i costi con delle specie di animali non comuni dalle nostre parti hanno avuto delle conseguenze tragiche per gli stessi animali. Tanto è lo stress a cui vengono sottoposti quest’ultimi. Ed in alcuni casi si sfocia addirittura nelle sofferenze e negli abusi. Inoltre non mancano le occasioni in cui è finita veramente in tragedia. La World Animal Protection lancia un allarme in tal senso e parla di un aumento dei selfie con protagonisti animali di varie specie addirittura fino al 292% da 2014 ad oggi. Sul solo Instagram ci sono ben 34 miliardi di fotografie da 700 milioni di utenti. E moltissimi tra questi non si rendono conto del male che fanno, fa sapere il movimento animalista. Il quale ha rivolto un appello ai più importanti social network diffusi su scala globale affinché questo fenomeno venga arginato. Questa cosa sta prendendo piede anche in un territorio considerato inviolabile ed immacolato come la Foresta Amazzonica.

Per un pugno di dollari

E tale business viene alimentato anche e soprattutto per fare soldi. Adescando i turisti per pochi spiccioli, animali come scimmie, serpenti, anche delfini e molti altri subiscono un trattamento insopportabile. E della lista fanno parte anche koala, coccodrilli, bradipi e quant’altro. World Animal Protection chiede a tutti moderazione ed un minimo di raziocinio. Nel rispetto della dignità e del benessere di questi animali. Per fare anche in modo che mostruosità simili non avvengano più. Il social network Tinder già si è adoperato in tal senso, invitando i propri iscritti a non fare il passo più lungo della gamba e ad esagerare.

Infatti sul tale spazio web stava cominciando a prendere corpo la mania di mettersi in posa con delle tigri. Tinder ha intimato perciò tutti i propri affiliati di smetterla. “Spesso in queste foto si abusa di questi magnifici felini. Postate altre immagini in cui poter godere delle bellezze della natura in maniera più appropriata. E partecipate alla nostra campagna di adesione alla Giornata Internazionale della Tigre”, hanno fatto sapere i vertici amministrativi ai propri utenti. Un selfie con un elefante era finito in tragedia, ma per l’uomo che voleva averlo a tutti i costi, così come in un’altra circostanza un cucciolo di delfino ci ha rimesso la vita.

A.P.

Commenti