Home Non solo Cani e Gatti Capodogli arenati in Inghilterra: sospetti su possibili problemi nel Mare del Nord

Capodogli arenati in Inghilterra: sospetti su possibili problemi nel Mare del Nord

CONDIVIDI

balene arenate

Sulle spiagge del Lincolnshire, nella parte orientale dell’Inghilterra, si sono arenati quattro esemplari di capodoglio, dopo diversi episodi simili, avvenuti nel Mare del Nord, in Germania e in Olanda. Casi che stanno facendo trapelare dei sospetti su possibili problemi che si stanno verificando nel mare nordico e che potrebbero aver confuso le balene che si sono spiaggiate.

Dopo la morte di una balena a Hunstanton, venerdì scorso, nel fine settimana sono state trovate altre tre balene a Lincolnshire. Esemplari adulti di una quindicina di metri che sono morti sulla spiaggia, vicino al resort di Skegness, nonostante i soccorsi dei volontari che hanno cercato di mantenerle in vita.

Sui corpi delle balene sarà condotta un’autopsia dall’organizzazione Cetacean Strandings Investigation Programme per capire le cause del decesso.
James Gilbert, dell’East Lindsey District Council, ha riferito che la municipalità locale è in contatto con le autorità per conoscere gli esiti dell’autopsia che sarà condotta sugli esemplari prima di rimuoverli dalla spiaggia.

I ricercatori del Cetacean Strandings Investigation Programme hanno prelevato campioni di pelle, sangue e denti dalle balene. Al momenti non è dato sapere quali siano le cause che hanno provocato l’arenamento ma anche la presenza dei Capidogli nei mari del nord: “Si tratta di esemplari che vivono nelle acque profonde e non appartengono a quelle basse del Mare del Nord”, sottolineano i ricercatori, spiegando che tuttavia, “ogni anno si registrano 600 balene spiaggiate, di cui quattro o cinque esemplari sono capodogli”.

Il professore Peter Evans, direttore della Watch Foundation Mare, ha commentato che molto probabilmente le balene stavano nuotando verso sud in cerca di cibo e che siano state disorientate da agenti esterni. Dal canto suo, come riporta l’Indipendent.co.uk, Natalie Emerson, del Hunstanton Sea Life Sanctuary, ha riferito che è probabile che le balene arenate appartenessero ad uno stesso nucleo famigliare, precisando che la loro morte si rivelerebbe una strana coincidenza: “”E ‘possibile che siano rimaste bloccate sulle rocce e alcuni esemplari feriti forse sono riusciti a liberarsi.”